menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il delfino avvistato a Malamocco

Il delfino avvistato a Malamocco

Guarda chi c'è: un delfino che si è perso tra gli Alberoni e Pellestrina

Il cetaceo da alcuni giorni si vede nuotare sempre nella stessa zona. Ma sembra perdere le forze. Ambientalisti ed esperti al lavoro per salvarlo

Emergenza delfino. Ma non dall'altra parte del mondo. A Venezia. Alla bocca di porto di Malamocco. Da due o tre giorni, infatti, uno splendido esemplare è stato visto muoversi all'interno del cosiddetto "bacino delle seppie", tra gli Alberoni e Santa Maria del Mare. Solo che ora dopo ora i componenti dell'equipaggio Actv, che hanno interpellato anche la capitaneria di porto, si sono convinti che il delfino stia piano piano perdendo le forze. Smarrito. Senza più orientamento.

Fatto sta che gli uomini della capitaneria giovedì mattina hanno raggiunto il luogo dove l'animale era stato segnalato e ha tentato di "guidare" il delfino al largo. Senza successo. Il cetaceo è sempre tornato sui suoi passi. Imperterrito. Ma non c'è tempo da perdere, perché oltre al pericolo di collisione con qualche imbarcazione di passaggio, il suo habitat naturale non sono certamente le acque veneziane.

Per stabilire il da farsi è stato chiesto consiglio anche al Centro Ricerca Cetacei di Milano. Perché, da quello che si è capito, per l'operazione di "trasloco" servirà del personale specializzato. Del caso si stanno interessando anche le associazioni ambientaliste del Lido e l'università di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento