Ok dalla giunta alla super delibera sul Turismo: "Contapersone, aree ristoro e nuovi vigili"

Un corposo documento di circa 150 pagine che dovrebbe rivoluzionare le linee guida di gestione dei flussi dei prossimi anni. Futura ipotesi di rendere San Marco su prenotazione

I punti essenziali erano stati già anticipati da tempo. Ora, però, c'è l'ufficialità: la giunta di Venezia martedì ha approvato la super delibera sulla gestione del turismo, che porta con sé l'assunzione dei cento nuovi vigili stagionali, il prossimo avvio di una campagna per il decoro e il conteggio sperimentale dei flussi di persone nei luoghi di maggior transito del centro storico. Con in più l'ipotesi futura di istituire un ingresso su prenotazione in piazza San Marco, che sarebbe considerata un unico sito turistico (un po' come accade per Pompei).

Come riportano i quotidiani locali, nel documento sono stati inseriti interventi di breve, medio e lungo termine. E il tutto sarà inviato anche all'Unesco, che tra 2 anni discuterà del possibile inserimento di Venezia nei luoghi patrimonio dell'umanità "a rischio". Nella delibera non si parlerebbe comunque di grandi navi: il punto sarà discusso con ogni probabilità a settembre, dopo la riunione del Comitatone (sempre che si faccia in quella data). Canale Vittorio Emanuele o Porto Marghera?  

Sulla gestione dei flussi in parte una prima sperimentazione sarà proprio al Redentore: ci sarà un contapersone sul ponte votivo, mentre nella aree di maggior afflusso si istituirà il numero chiuso. Altro punto focale sarà il blocco dei cambi d'uso: non si potrà più modificare la destinazione degli immobili rendendoli turistici, a meno di una deroga del Consiglio comunale. Dopodiché a breve entreranno in servizio i 100 vigili stagionali, al termine dei test di selezione e delle visite mediche. Controlleranno moto ondoso, decoro, plateatici e, naturalmente, la sicurezza di residenti e visitatori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In caso di multe, poi, arriveranno i Pos: si potrà pagare seduta stante. Via il dente via il dolore. Scatterà anche una campagna di sensibilizzazione con cartelli e inviti a rispettare la città in una decina di lingue, con in più un hashtag ad hoc sui social network, in modo da rendere più virali possibile regole di comportamento che dovrebbero esere elementari ma che più volte sono state disattese. I lancioni turistici saranno spostati a Sant'Elena, mentre per evitare bivacchi saranno individuate aree ristoro per i turisti. In modo che non si fermino su ponti o calli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento