menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione, truffa e oltraggio alla Gdf: nei guai un dentista mestrino

Un medico 70enne molto noto in città è finito nella rete della Procura di Padova e di quella di Venezia: non avrebbe dichiarato 50mila euro

Uno dei più noti dentisti mestrini finisce nei guai per evasione fiscale. Dopo il rinvio a giudizio per truffa, dalle indagini è emerso che un medico 70enne molto conosciuto in città non avrebbe dichiarato al fisco 50mila euro. E’ stato indagato per truffa nei confronti dell’azienda ospedaliera di Padova, ma per lui si configurano altri due reati: oltraggio a corpo militare e, appunto, evasione fiscale. Come riporta La Nuova Venezia, si sono mosse sia la Procura di Padova che quella di Venezia, l’udienza del processo per truffa è in programma il prossimo 8 ottobre.

Partiamo dall’oltraggio nei confronti della Guardia di Finanza. Il dentista, al momento di esser ricevuto negli uffici delle Fiamme Gialle per la notifica di un verbale conseguente ad una verifica fiscale, avrebbe alzato la voce contro i finanzieri utilizzando epiteti molto pesanti. Si è difeso dicendo che la Guardia di Finanza non avrebbe dovuto denunciarlo per truffa, ma ha dato in escandescenza arrivando agli insulti.

E poi c’è appunto il capitolo legato a quella verifica fiscale. Il medico non avrebbe dichiarato compensi per poco più di 50mila euro, la cifra è comunque al di sotto della soglia che fa scattare la denuncia penale. I finanzieri avrebbero accertato l’evasione dopo aver trovato sul suo pc della documentazione relativa alla sua contabilità in nero. La cifra riguarda il quadriennio 2009-2012.

E la truffa nei confronti dell’Ulss padovana? Il dentista lavorava per la clinica odontoiatrica, con un rapporto lavorativo esclusivo, ma secondo l’accusa avrebbe esercitato attività non autorizzate in una struttura esterna riconducibile proprio a lui. Il dentista sostiene che le accuse sono completamente infondate, ritenendo che la convenzione con l’Ulss gli consentisse di esercitare la professione anche fuori dall’azienda sanitaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento