In giro senza un motivo valido, altre 18 denunce

Denunce in serie da parte dei carabinieri in provincia di Venezia per la violazione della norma sul limite agli spostamenti durante l'emergenza Coronavirus

Altre 18 denunce in provincia di Venezia per violazione del decreto che limita gli spostamenti durante l'emergenza Coronavirus. «Col passare dei giorni la cittadinanza sta prendendo coscienza anche delle singole fattispecie inerenti le motivazioni di necessità, lavorative e di salute per le quali ci si può muovere - spiegano dal comando provinciale dei carabinieri -, ma dai controlli emerge ancora qualche situazione di violazione, nonostante l’atteggiamento di estrema comprensione delle pattuglie nell’affrontare i singoli casi».

Le denunce

A Venezia, sono state denunciate 5 persone assembrate tra loro tra l’isola di Giudecca e la Riva di San Marco. A Mirano, invece, venerdì pomeriggio in via Genova sono stati denunciati tre cittadini, due stranieri e una donna italiana, che si trovavano fuori casa senza motivo e a Scorzè, all'interno della banca Monte dei Paschi, è stato segnalato un 51enne albanese che non manteneva le distanze nonostante fosse stato più volte richiamato dal personale della filiale. A San Donà sei persone sono state denunciate, altre due a Meolo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel parcheggio del supermercato

In questi giorni sono stati intensificati, infine, i controlli dei carabinieri anche nelle aree commerciali autorizzate a rimanere aperte per assicurare i servizi essenziali ai cittadini. Venerdì pomeriggio, nei pressi del parcheggio di un supermercato di Oriago, una coppia di coniugi ha sorpreso un uomo che era riuscito ad aprire la loro auto, appropriandosi del borsello lasciato all'interno. L'uomo è poi salito a bordo della sua macchina per scappare, abbandonando il bottino che è stato recuperato poco distante. «Si raccomanda - invitano i militari - massima attenzione quando ci si reca a fare degli acquisti necessari a non lasciare nulla nel proprio mezzo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento