Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Controlli nel weekend: un arresto e sei denunce

Dalla droga ai furti, dalla violenza domestica alle minacce: diverse persone sono finite nei guai

Quasi duecento persone identificate, un arresto, sei denunce, tre patenti ritirate a causa dell'alcol e droga sequestrata. E' il bilancio dei controlli fatti dai carabinieri lo scorso fine settimana nelle zone più sensibili di Mestre: dall'area della stazione ferroviaria alle strade verso le frazioni limitrofe, fino ai parchi. 

Un giovane di origini siciliane C.O., di 29 anni, è stato sorpreso a Marghera, in via Fratelli Bandiera, durante un controllo alla circolazione stradale, con una piccola partita di cocaina in auto. Per lui è scattata una denuncia. Altri due uomini, entrambi senza fissa dimora, sono stati denunciati perchè sorpresi rispettivamente in un giardino condominiale a Chirignago dopo aver rubato una bici e al supermercato Conad di Mira con addosso 250 euro di spesa non pagata.

Un 20enne di Mira di nazionalità marocchina è stato denunciato per minaccia aggravata, lesioni personali e porto abusivo di armi, poiché – al culmine di una lite con un connazionale – lo ha minacciato colpendolo con un bastone telescopico; un pregiudicato di Marcon è stato pizzicato invece nelle vicinanze dell’appartamento della moglie dalla quale si sta separando, in piena violazione della precedente misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima, misura che era scattata per le continue violenze domestiche e minacce. Anche lui è stato denunciato.

Stessa sorte per un pregiudicato marocchino colpito dal divieto di ritorno del Comune di Venezia, sorpreso in un discount di Marghera, dove ha tentato un furto. E' stato, infine, segnalato alla Prefettura un giovane di 26 anni quale assuntore di droga, sorpreso a Mirano con piccola quantità di marijuana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nel weekend: un arresto e sei denunce

VeneziaToday è in caricamento