Lavori di ristrutturazione in hotel, poi sparisce con 2mila euro di materiali

Denunciato il dipendente di una ditta edile di Cavallino con tubi rubati da un albergo

L'uomo è stato fermato per un controllo stradale

«Lavoro per una ditta edile, è stato il proprietario di un albergo a incaricarmi». Ma quelle tubazioni metalliche che stava trasportando in realtà erano state rubate. E' finita con una denuncia per l'autista del camion, dipendente di un'azienda edile di Cavallino Treporti che martedì scorso è stato fermato dai vigili urbani per un controllo nella zona di piazza Trieste a Jesolo. L'uomo trasportava tubazioni per un valore di duemila euro. Materiale che adesso è stato posto sotto sequestro. 

Al momento delle verifiche, ha spiegato agli agenti che il trasporto era stato autorizzato dal titolare di un hotel di Jesolo in fase di ristrutturazione. Le tubazioni sarebbero state smaltite da un'impresa di Pordenone. La documentazione che ha fornito, però, ha insospettito subito i vigili, spingendoli a contattare il proprietario dell'albergo che ha confermato che il materiale era stato depositato in un'area delimitata e che era stato rubato. 

Gli agenti jesolani, dopo aver chiesto supporto logistico ai colleghi di Cavallino Treporti, si sono recati nell'azienda per cui lavora l'autotrasportatore per sentire i titolari che non hanno saputo dare spiegazioni esaustive sull’accaduto. Inevitabile, a quel punto, la denuncia per ricettazione dell'autista.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento