rotate-mobile
Cronaca

Uno 007 per scovare il "tesoro" di Golban, l'ex presidente del Venezia

L'imprenditore anglo-iraniano, come accertato dalla guardia di finanza, presentò un titolo falso da 3,8 milioni di euro. Ma per i creditori (cui spettano più di 4 milioni di euro) tempi lunghi

Quattro milioni e 580mila euro: a tanto ammonta il "tesoro" cui il commercialista mestrino Francesco Loero sta dando la caccia. Si tratta dei soldi che l'imprenditore anglo-iraniano Shahrdad Golban deve ai creditori dopo il fallimento del Venezia Calcio. L'ex presidente della società, infatti, l'aveva rilevata nel 2009 dai fratelli Ugo e Arrigo Poletti con, secondo le indagini della guardia di finanza, un titolo falso di 3,8 milioni di euro.

Una truffa per gli inquirenti. Ora il commercialista, che per le indagini ha assoldato anche un detective privato, è riuscito a ricostruire parte del patrimonio dell'imprenditore, arrivando a "bloccare" quattro appartamenti nel centro di Londra, che ora non potranno nè essere venduti, nè essere utilizzati da Golban.

I tempi per arrivare a un pignoramento degli immobili, però, sono lunghi. Questo via costituisce l'unico modo per ottenere dei soldi da girare ai creditori, tra cui Equitalia Polis che "aspetta" un milione e 591mila euro,


L'imprenditore ha fatto immediatamente ricorso, e il giudice inglese prima di arrivare al pignoramento sembra essere intenzionato ad aspettare un giudizio definitivo sulla vicenda dalla Corte di Cassazione e dalla Corte d'appello di Venezia, che dovranno esprimersi in merito al decreto ingiuntivo europeo che ha avviato la procedura esecutiva. Questi reclami potrebbero quindi dilatare a dismisura i tempi del procedimento, allungando di anni l'attesa dei 122 creditori che aspettano ancora i soldi dall'ex presidente arancioneroverde, che dal canto suo si è sempre difeso affermando di essere stato ingannato sul reale valore della società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno 007 per scovare il "tesoro" di Golban, l'ex presidente del Venezia

VeneziaToday è in caricamento