menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre, fermata borseggiatrice bosniaca: 65enne era "in attività" dal 1969

Gli agenti in borghese della Polfer l'hanno sorpresa nel tentativo di derubare una turista, colta in flagrante è stata denunciata per il reato di tentato furto pluriaggravato

Lo scorso fine settimana i poliziotti in borghese, appartenenti alla Squadra di P.G. del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto, hanno fermato un’anziana borseggiatrice bosniaca, dopo averla colta in flagranza di reato mentre sottraeva il portafoglio dalla borsa di una turista coreana.

La donna è stata avvistata dagli agenti mentre si aggirava con fare sospetto all’interno della galleria della stazione ferroviaria di Mestre. Tenuta costantemente sotto controllo visivo si è poi diretta verso la vicina fermata dell’autobus, dove numerose persone erano in attesa di salire sul mezzo pubblico per recarsi a Venezia e qui si è  accodata a due giovani turiste coreane.

Approfittando della calca creatasi durante la salita sull’ autobus, la donna ha iniziato a spingere le due ragazze in modo tale da creare confusione e facendo sì che non prestassero troppa attenzione al contatto fisico che avrebbero potuto avvertire. Al che, con un'azione fulminea, ha aperto la borsa di una delle due e ci ha infilato dentro la mano.

Tutta l’operazione è stata seguita dai poliziotti in borghese della Polfer, che a questo punto sono intervenuti fermando l’abile borseggiatrice colta letteralmente “con le mani nel sacco” e lasciando positivamente sorpresa la giovane vittima che di nulla si era accorta e che si è complimentata con loro per il tempestivo intervento.

La borseggiatrice, identificata per T.F. , bosniaca di 65 anni, in Italia senza fissa dimora, è stata denunciata per il reato di tentato furto pluriaggravato. Da notare che i primi furti perpetrati in Italia dalla donna risalgono al 1969, negli archivi di Polizia risulta sia stata "in attività" fino agli anni '90 per far poi perdere le proprie tracce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento