menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubavano taniche di gasolio da un cantiere: padre e figlio moldavi fermati a Mestre

La segnalazione di alcuni "viaggi sospetti" è arrivata al 113 da un residente di via Calucci, immediatamente sul posto le forze dell'ordine hanno colto sul fatto e denunciato i due

Mestre, un residente di via Calucci ha riferito al 113 di notare, dalle finestre della propria abitazione, la presenza in strada di due soggetti sospetti. In particolare, la coppia dava l’impressione di essere impeganata in frequenti andirivieni dal vicino cantiere a due autoveicoli trasportando delle grosse taniche.

Le volanti, giunte immediatamente sul posto, hanno sorpreso i due identificandoli per padre e figlio di nazionalità moldava, in regola sul territorio nazionale (il padre di 48 anni e il figlio di 24 anni). Le forze dell'ordine hanno accertato che la coppia aveva già asportato una discreta quantità di gasolio dalle macchine operatrici del cantiere, per poi travasarlo in parte nei serbatoi delle loro auto (un’autovettura e un fuoristrada 4 x 4), ed in parte caricandolo nelle taniche a bordo dei rispettivi bagagliai.

Condotti agli uffici della questura di Venezia, sono stati denunciati per il reato di ricettazione, mentre quanto asportato è stato restituito al responsabile del cantiere intervenuto sul posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento