Cronaca

Minacciò il comandante della Locale, foglio di via per 3 anni: invece era ancora a Jesolo

Un 53enne senegalese è stato denunciato perché sorpreso con borse contraffatte e per aver fornito un nome diverso da quello effettivo. Si era fatto beffe dell'ordine del questore

Denunciato dalla polizia locale nel litorale jesolano senegalese per possesso di merci contraffatte, falsa attestazione di generalità e per inottemperanza all'ordine del Questore di allontanamento dal comune di Jesolo.

Il controllo a Jesolo

È stato fermato da una pattuglia della polizia locale lungo le strade del litorale: non aveva documenti ed era in possesso di borse contraffate Louis Vuitton. In tasca aveva solo una tessera santaria. Si tratta di un 53enne noto alle forze dell'ordine perché sorpreso più volte a vendere abusivamente merce in spiaggia, oltre che a spacciare. Una volta portato negli uffici del Comando, si è scoperto che il nome che il sospetto aveva riferito era diverso da quello inserito in database. 

Minacciò di morte il comandante Vanin

Lo stesso risultava essere destinatario di un foglio di via obbligatorio dal comune di Jesolo emesso dal questore di Venezia il 16 giugn scorso per la durata di tre anni, richiesto dalla polizia locale di Jesolo a seguito delle numerose denunce emesse a suo carico e per le minacce rivolte al comandante del Corpo, Claudio Vanin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciò il comandante della Locale, foglio di via per 3 anni: invece era ancora a Jesolo

VeneziaToday è in caricamento