menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lido, si presentava come finanziere: "Nel caso posso interessarmi di voi"

Un 39enne della Basilicata, ma residente all'estero, è stato denunciato dalle fiamme gialle dopo che per alcuni giorni era entrato nei negozi dichiarandosi un basco verde, con tesserino fasullo

Aveva iniziato da alcuni giorni a spacciarsi per finanziere. Si presentava agli esercenti, per lo più del Lido, presentava il suo tesserino fasullo e faceva intendere che nel caso avrebbe potuto "interessarsi" della loro situazione, qualora ce ne fosse stato il bisogno. Nessuna richiesta di soldi o di altri favori, per ora. Solo abboccamenti. Poi, forse, con più tempo a disposizione, questo girare intorno alla preda avrebbe potuto portare a qualcosa di più.

La guardia di finanza, però, ha bloccato sul nascere la condotta di R.L., 39enne della basilicata, con precedenti per reati di vario tipo. L'uomo si trovava al Lido, in vista dell'inizio della Mostra del Cinema, ospitato a casa di una sua amica. Non ci è voluto perché alle fiamme gialle arrivassero le prime segnalazioni. Quella non era una faccia conosciuta, e al Lido più o meno tutti lo sono. Nonostante l'impegno (nel computer sequestrato nella sua casa in Basilicata, a Metaponto, sono state trovate molte foto di forze dell'ordine) e lo studio per imparare modi e gesti dei baschi verdi, il suo comportamento aveva subito insospettito alcuni negozianti.


Dopo alcuni giorni il 39enne, residente all'estero, è stato quindi denunciato per sostituzione di persona, usurpazione di funzioni pubbliche e per il possesso di segni distintivi contraffatti di forze di polizia. Tra le foto e la documentazione sequestrata anche alcune foto di negozianti, forse i prossimi obiettivi del finto finanziere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento