menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fotocopia le ricette per avere gli antidolorifici, truffatore denunciato

Nei guai un mestrino che giovedì è stato fermato dai carabinieri a Sant'Elena mentre si incamminava verso una farmacia. Agiva così da tempo

Non è detto, anzi è quasi sicuro, che questo sotterfugio non l'abbia già utilizzato anche in altre farmacie. Pure in terraferma. Fatto sta che la sua ultima visita (solo approcciata) in un esercizio di Sant'Elena si è invece rivelata fatale per un uomo di mezza età residente a Mestre. In tasca la fotocopia di una ricetta legittima da presentare al banco, che quindi naturalmente non aveva alcun valore.

Era da alcune settimane che il truffatore si presentava nelle farmacia del sestiere di Castello chiedendo, e ottenendo, degli antidolorifici. Cosa poi ne facesse saranno i carabinieri della stazione e della compagnia lagunare a stabilirlo, tanto più che nell'abitazione del denunciato sono state trovate ulteriori dieci ricette false e diversi medicinali acquisiti in maniera illecita. Da subito l'uomo finito nel mirino delle forze dell'ordine ha deciso di collaborare, consegnando spontaneamente il materiale ai militari.

Il controllo fondamentale giovedì, quando il truffatore è stato fermato per un controllo proprio nel momento in cui si stava incamminando verso una farmacia di Sant'Elena. Oramai gli agenti gli erano alle calcagna. Fatto sta che le fotocopie che intendeva sfruttare erano di ottima fattura, e solo a un occhio esperto potevano risultare fasulle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento