menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato in possesso di oggetti "atti ad offendere": tunisino denunciato

È successo lunedì sera, durante un controllo di rito sul territorio di una volante della polizia. L'uomo era stato adocchiato per degli atteggiamenti sospetti

Il provvedimento è stato inevitabile. Attorno alle 21 di lunedì la polizia di Mestre, a seguito di un normale controllo sul territorio, ha denunciato in stato di libertà L.M., 50enne di origine tunisina.

La volante si trovava nei pressi di via Antonio Lazzari, quando gli agenti in servizio hanno adocchiato una persona dagli atteggiamenti sospetti. Dopo essersi avvicinati all'uomo e averlo identificato, i poliziotti hanno proceduto con la perquisizione, trovando il tunisino in possesso di svariati oggetti "atti ad offendere". Inoltre, risultava a suo carico l'ordine di uscire dal territorio dello stato. Il 50enne è stato quindi condotto in Questura, dove sono stati presi i provvedimenti del caso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento