Furti nei bagagli: dopo la perquisizione incastrato un addetto dell'aeroporto

Un 44enne italiano che lavora per una società dello scalo veneziano è stato denunciato dai carabinieri. Perquisita la sua abitazione, le forze dell'ordine: "Venite a fare denuncia"

Troppi i furti denunciati alla stazione dei carabinieri di Tessera. Troppi e dello stesso tipo. Una continua sparizione di oggetti all'interno di bagagli e valigie che hanno indotto i militari a ipotizzare che dietro si nascondesse un'unica mano all'aeroporto Marco Polo. Le razzie, che vedevano di volta in volta sparire rasoi, carte prepagate, occhiali da sole, cavi, braccialetti e quant'altro, avvenivano evidentemente durante la fase di carico e scarico dalle stive degli aerei. 

I carabinieri per incastrare la manolesta hanno sfruttato anche le telecamere di videosorveglianza dello scalo, che avrebbero immortalato il presunto responsabile quasi in flagrante. Una volta individuato l'autore, è stato chiesto all'autorità giudiziaria un decreto di perquisizione per poter recuperare il materiale trafugato. Nel mirino è finito un 44enne che lavora per una società operante al Marco Polo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì mattina è quindi scattato il controllo nell'abitazione del sospettato. Gli accertamenti avrebbero fatto centro: il 44enne è accusato di aver rubato oggetti di vario valore (telefoni cellulari, gioielli, carte di credito/debito, banconote estere). Secondo quanto è emerso dalle indagini, i furti avvenivano prima del decollo degli aerei o subito dopo l’atterraggio, prima della riconsegna agli ignari viaggiatori. Numerosi gli oggetti recuperati: i carabinieri invitano i cittadini a sporgere denuncia in maniera tempestiva, in modo da restituire quanto rinvenuto ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento