rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Campolongo Maggiore

Accusato di dieci rapine a prostitute: finisce in manette giovane del Veneziano

In carcere un 27enne di Campolongo Maggiore accusato di aver aggredito e derubato una decina di lucciole straniere, in territorio padovano, tra il 2016 e il 2017. Alcune sono rimaste ferite

E' accusato di aver perpetrato una decina di rapine nei confronti di prostitute abbordate per strada. Nei guai è finito un presunto delinquente seriale residente a Campolongo Maggiore, M.B., 27enne. Le sue malefatte sarebbero circoscritte tutte in territorio padovano: le manette sono scattate giovedì scorso, quando i militari dell'Arma si sono presentati a casa del giovane e gli hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice, dopodiché è scattato il trasferimento in carcere.

I colpi nel 2016 e 2017

Le indagini sono state eseguite dai carabinieri di Limena e sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Padova: i colpi contestati sarebbero stati perpetrati tra il 2016 e il 2017 ai danni di lucciole straniere. L'arrestato, a bordo della propria auto, avvicinava le vittime e dopo aver contrattato una prestazione sessuale, con il pretesto di farle salire in auto per spostarsi in un luogo più appartato, ripartiva a forte velocità strappando loro la borsa contenente denaro ed effetti personali, facendole rovinare a terra e procurando loro in alcuni casi anche quelche lesione personale. Ora per il giovane si sono aperte le porte del penitenziario "Due Palazzi" di Padova.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di dieci rapine a prostitute: finisce in manette giovane del Veneziano

VeneziaToday è in caricamento