Sono gli ultimi giorni per la Giunta: "L'esperienza Orsoni è al capolinea"

Il sindaco reggente Simionato: "Lavoriamo per approvare il bilancio". Bettin: "Mandato a fine ciclo". Tutti guardano al Consiglio di lunedì

Anche venerdì mattina si è riunita la giunta con il sindaco facente funzioni Sandro Simionato a coordinare la riunione. Mai come ora, infatti, tutte le opzioni rimangono sul tavolo. Dopo l'arresto del sindaco Giorgio Orsoni per finanziamento illecito ai partiti. "Stiamo lavorando con il massimo impegno e grande senso di responsabilità per l'approvazione del bilancio - ha dichiarato Siminato al termine dell'assemblea - perché è nostra ferma intenzione portare avanti gli impegni presi con i cittadini su tutti i fronti, anche se in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando. La Giunta è presente e pronta a riunirsi in ogni momento utile - ha continuato - affinché l'attività amministrativa non si fermi e anzi proceda speditamente al conseguimento dei numerosi obiettivi che si era data a inizio mandato, nonostante le reali difficoltà di questi ultimi giorni".

IL CONTESTATORE DAVANTI ALL'AULA BUNKER: "BUTTATE VIA LA CHIAVE" - VIDEO

ORSONI SOSPESO DAL PREFETTO

LA DIFESA DEL SINDACO: "MAI PRESO UN SOLDO"

Si va avanti dunque. Ma per quanto tempo? Sul futuro anche prossimo è nebbia fitta. L'impressione è che ormai la figura pubblica di Giorgio Orsoni sia al capolinea e che ormai per la Giunta sia questione di giorni. A meno che i suoi rappresentanti non decidano di tirare dritto fino all'approvazione del bilancio. Dopodiché tutti a casa. "Tutte le opzioni, dall'approvazione del bilancio al presentarci lunedì mattina tutti dimissionari, sono aperte sul tavolo - ha spiegato il consigliere di "In Comune" Beppe Caccia - Ma bisogna partire dal punto di conciliare due necessità: una radicale discontinuità, con la città che è all'anno zero, e l'esigenza di non fare del male ai suoi cittadini. La scelta dell'opzione - ha concluso - avverrà comunque prima del fondamentale Consiglio di lunedì prossimo".

LE ACCUSE A ORSONI

TERREMOTO SUL MOSE: ARRESTATI ORSONI E CHISSO

L'ELENCO DEGLI ARRESTATI, TRA DOMICILIARI E CARCERE

TUTTI GLI ARTICOLI SUL MOSE

Tempi stretti, dunque. Come sottolinea anche l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin: "Evidentemente il mandato di questa amministrazione, che scadrà tra pochi mesi, è a fine ciclo; ma spero di poter approvare il bilancio entro qualche settimana, perché, se lo facesse un commissario, sarebbe un pesante contraccolpo per la città: per i servizi, per i lavoratori e per i precari. Non so - ha aggiunto - se questo sarà possibile, ma ci proveremo. E non per prolungare il ciclo di questa amministrazione, ma per le esigenze della città". Sulla posizione del sindaco Orsoni Bettin è stato netto: "Sarà lui a decidere cosa fare, ma tecnicamente è attualmente fuorigioco".

ZAIA: "SI È PASSATI DALLE TANGENTI AGLI STIPENDI ANNUALI" - VD

LE REAZIONI DELLA POLITICA: "UNO SCONQUASSO"

LA STORIA DEL MOSE, LA GRANDE OPERA DELLA LAGUNA

Il consigliere di Rifondazione comunista Sebastiano Bonzio, poi, ha messo nero su bianco che per quanto riguarda il suo gruppo consiliare "l'esperienza Orsoni è finita". Secondo lui servirà solo capire quanto tempo ci metterà a spegnersi. "Io credo - ha aggiunto - che, pur dovendo provarci, non ci sia né lo spazio, né il clima in città, né il clima politico per chiudere il bilancio, ma solo quello per lasciare un testamento politico alla città. In ogni caso, siamo noi ad avere la titolarità per staccare la spina e non altri, come il Movimento 5 Stelle". Bonzio ha infine evidenziato la necessità di "chiedere al governo Renzi di emanare un provvedimento per andare a votare a ottobre-novembre, come avvenne nel 1993".

UNA SETTIMANA PRIMA: MATTEOLI NEI GUAI

"TANGENTOPOLI COME 20 ANNI FA, METODI PIU' COMPLESSI" - VD

LA DIFESA DI ORSONI: "ACCUSE POCO CREDIBILI"


IL NUOVO CENTRO DESTRA -  Il Coordinamento dei presidenti dei circoli veneziani del Nuovo Centro Destra giovedì sera al termine di una riunione ha sottolineato come sia "improponibile la possibilità che il sindaco prosegua nel suo mandato - si legge in una nota - Si considera doveroso per non accrescere il disagio dei cittadini veneziani che si punti all'approvazione del bilancio e che poi si chiuda definitivamente con questa gestione amministrativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento