rotate-mobile
Cronaca

Dimissioni di Papa Benedetto XVI, il pontefice che si innamorò di Venezia

Il Papa lascerà il suo pontificato il 28 febbraio. La notizia ha fatto il giro del mondo. Storica la sua visita in laguna del maggio 2011: "Serenissima - dichiarò - un nome stupendo"

Il Papa si dimette. Benedetto XVI ha annunciato che lascerà il suo pontificato il prossimo 28 febbraio. Lo ha dichiarato personalmente, secondo un lancio Ansa, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Secondo le agenzie stampa, che hanno ribattuto la notizia in tutto il mondo, il Papa sentirebbe il peso del proprio incarico e dopo una lunga riflessione avrebbe deciso per le dimissioni, per il bene della Chiesa.

CACCIARI: "UNA NOVITA' STRAORDINARIA"

LA VISITA A VENEZIA - Benedetto XVI fu protagonista di una storica visita a Venezia nel maggio 2011. Furono due giorni in cui in laguna e al parco di San Giuliano si riversarono centinaia di migliaia di fedeli per una messa sul prato che pochi mesi più tardi avrebbero visto cantare i divi del rock per l'Heineken Jammin' Festival. Fedeli accorsero da ogni parte del Triveneto anche in piazza San Marco e sulle rive del centro storico per ammirare il Papa sul Canal Grande.

ZAIA: "SIAMO RIMASTI ATTONITI"

ACQUA, SALUTE E SERENISSIMA - Sono tre le parole che al Papa vennero in mente durante la visita veneziana. Le elencò durante l'incontro con il mondo della cultura, dell'arte e dell'economia domenica 8 maggio 2011 al polo della Salute: "Tre parole legate a Venezia e, in particolare, al luogo in cui ci troviamo - affermò - la prima parola è acqua; la seconda è Salute, la terza è Serenissima". Il Pontefice spiegò poi i tre concetti: "Venezia è detta la 'Città d’acqua' - dichiarò - Anche per voi che vivete a Venezia questa condizione ha un duplice segno, negativo e positivo: comporta molti disagi e, al tempo stesso, un fascino straordinario. 'Serenissima' - continuò - un titolo davvero stupendo, si direbbe utopico, rispetto alla realtà terrena, e tuttavia capace di suscitare non solo memorie di glorie passate, ma anche ideali trainanti nella progettazione dell’oggi e del domani, in questa grande regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni di Papa Benedetto XVI, il pontefice che si innamorò di Venezia

VeneziaToday è in caricamento