menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti Apt Venezia in sciopero: "Manca un progetto sul turismo"

I lavoratori dell'Azienda di Promozione Turistica incroceranno le braccia giovedì 24 settembre con presidi e volantinaggi. Alla base dello stop in particolare l'incerto futuro occupazionale

APT Venezia in sciopero. Giovedì 24 settembre i lavoratori dell'azienda di Promozione Turistica scioperano per tutta la giornata. Allo stop previsto seguirà un presidio in Calle Larga dell'Ascensione, davanti alla sede dell'azienda, dalle ore 10 alle ore 12. Verranno inoltre effettuati dei volantinaggi in centro storico. Uno stop che ha come motivazione, in particolare, l'incerto futuro occupazionale.

Ecco il testo del comunicato sindacale: 

"A due anni dalla pubblicazione della nuova Legge Regionale sul Turismo n. 11/2013 i dipendenti di APT denunciano il mancato recepimento della legge stessa da parte di alcuni importanti enti locali, in particolare dal Comune di Venezia e Chioggia, dove a tutt’oggi non risulta ancora costituita alcuna Organizzazione di Gestione della Destinazione O.G.D. (in inglese D.M.O. Destination Management Organization), né sottoscritta alcuna convenzione con la Regione ai sensi dell’Allegato “B” alla DGR n. 2287/2013 per la gestione della rete IAT.
Ai sensi della Delibera di Giunta Regionale (DGR) n.2286/2013, l’O.G.D. dovrebbe sostituire APT nella erogazione dei servizi di informazione, accoglienza turistica e marketing territoriale. In assenza della legge regionale di riordino delle competenze, non è dato conoscere, neppure nell’ambito più vasto della “Città Metropolitana”, l’esistenza di un progetto sul turismo, idoneo a garantire la continuità dei servizi qualificanti questo vitale comparto economico.

TALE INADEMPIENZA COMPORTERÀ GRAVI RIPERCUSSIONI su

- fruibilità dei servizi turistici, vista l’imminente scadenza della delega istituzionale ad APT (03 ottobre p.v.), che rischierebbe di coinvolgere anche i servizi di statistica, ricettivo e reclami;

- qualità dei servizi stessi, non più parametrati agli standards regionali;

- piano occupazionale, con la perdita della professionalità pluriennale maturata dai dipendenti di APT.

Le lavoratrici e i lavoratori di APT continueranno a garantire questi importanti servizi di informazione turistica e di assistenza agli operatori del settore fino alla scadenza istituzionale nonostante i pesanti tagli operati dalla Regione Veneto, nonostante un futuro occupazionale molto incerto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento