menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Preoccupazione tra i dipendenti comunali: "82 lavoratori a rischio"

Venezia, il consigliere Nicola Pellicani avverte: "Contratti in scadenza a dicembre, e c'è ancora totale incertezza. Alcuni sono impiegati da diversi anni"

Altra "gatta da pelare", per il sindaco Brugnaro: c'è preoccupazione, a Venezia, per il destino di decine di lavoratori comunali con il contratto in scadenza a fine anno. A dare voce ai precari è Nicola Pellicani, consigliere comunale di opposizione, che annuncia: "Sono in scadenza, 18 dicembre 2015, 82 contratti a tempo determinato di dipendenti comunali. Si tratta di personale che lavora in Comune già da diversi anni ma che, ma che al momento pare non sia intenzione dell'amministrazione comunale stabilizzare. 82 persone e altrettante famiglie che vivono nella più totale incertezza". Allo stesso modo, denuncia Pellicani, si fa incerto il futuro dei servizi mantenuti da questi impiegati, e che rischiano così un depotenziamento.

"Il sindaco Brugnaro pochi giorni prima delle elezioni ha scritto una lettera aperta ai dipendenti comunali. Si parlava, in caso di vittoria, di un coinvolgimento dei dipendenti per favorire un rinascimento veneziano, si prometteva di valorizzare il talento". "Eppure - attacca il consigliere - i primi 100 giorni sono passati e si ricorda solo il calo vertiginoso della produttività, le indecisioni sulle figure apicali, una nuova pianta organica di cui non si conoscono le linee guida e chissà a questo punto se vedrà mai luce".

"Anche in questo settore regna l'assoluta autoreferenzialità del sindaco - continua - che non dialoga né con l'opposizione né con i sindacati. Parliamo dei dipendenti stabilmente inseriti nella pianta organica del Comune di Venezia già da molti anni. Molti di questi non hanno potuto partecipare ai bandi di concorso del giugno del 2014 perché non erano in possesso di alcuni requisiti, in particolare essere inquadrati a tempo determinato da tre anni alla data del 30 ottobre 2013". Sul tema i consiglieri della "Lista civica Casson" hanno presentato un'interpellanza indirizzata all'assessore Paolo Romor.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento