Cronaca Murano

Furti in una vetreria di Murano e smercio online: scoperti due dipendenti infedeli

Un 34enne e un 38enne denunciati dai carabinieri al termine delle indagini. In casa dei due sono stati recuperati oggetti in vetro rubati per un valore di 14mila euro

I carabinieri hanno scoperto i traffici illegali di due veneziani, uno di 34 anni e l'altro di 38, che avevano rubato preziosi oggetti in vetro di Murano da una vetreria dell'isola e li avevano messi in vendita online. Il tutto approfittando della loro posizione, dato che il 38enne è attualmente impiegato nella vetreria mentre il più giovane lo era stato fino a poco tempo fa (al momento lavora come cameriere). Sono stati i proprietari dell'attività commerciale ad avvertire i carabinieri, mettendoli sulla pista giusta e portandoli a scoprire un'inserzione messa online dai due veneziani che proponeva in vendita alcuni bicchieri artigianali in vetro al prezzo di 40 euro l'uno. Si tratta di oggetti che hanno un valore di mercato triplo, circa 120 euro.

Furti nella vetreria

Così, nel weekend, i carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura veneziana, assieme ai colleghi della stazione di Murano, hanno chiuso il cerchio attorno ai due ladri. Hanno accertato che i bicchieri erano stati sottratti nella vetreria dal 38enne e poi hanno perquisito le abitazioni dei due, trovando un totale di 77 manufatti tra bicchieri, piatti, vasi e calici in vetro di Murano, tutti rubati. La merce, in totale, vale circa 14mila euro. I due sono stati denunciati per il reato di furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in una vetreria di Murano e smercio online: scoperti due dipendenti infedeli

VeneziaToday è in caricamento