rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca Campolongo Maggiore

Una diretta radiofonica dall'ex villa di Felice Maniero per la settimana della legalità

RadioBue.it, la webradio dell'Università di Padova, lunedì 14 marzo allestirà uno studio radiofonico nella casa appartenuta al boss della Mala del Brenta

Una diretta radiofonica da una villa confiscata ad un boss mafioso. È questo ciò che accadrà lunedì 14 marzo. La radio universitaria di Padova infatti, per una volta si sposterà dalla sua sede ed allestirà uno studio radiofonico all'interno dell'ex villa di Felice Maniero a Campolongo Maggiore.

Per tutto il pomeriggio RadioBue.it intervisterà personaggi di spicco nella lotta alla criminalità organizzata come il vice-presidente di Libera Davide Pati, la giornalista e saggista Monica Zornetta, il docente di economia dell'Università di Padova Antonio Parbonetti, i rappresentanti dei presidi locali di Libera e molti altri. La diretta inoltre inaugurerà la settimana della legalità, una settimana di eventi che poi porteranno alla Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie promossa dall’associazione Libera che, come ogni anno, si terrà il 21 marzo, primo giorno di primavera.

"C’è una villa in mezzo alla campagna veneta che ha il sapore di libertà, il sapore di un luogo riconquistato alla criminalità organizzata - ha dichiarato un volontario della radio dell'Università di Padova -. Noi saremo a Campolongo Maggiore, tra le province di Padova e Venezia, e la villa da cui parleremo è appartenuta al boss della Mala del Brenta. Abbiamo deciso di essere lì per dare un segnale forte e per far capire come un luogo che prima era il centro del malaffare, con gli anni può trasformarsi in un presidio di legalità".

"Le porte della casa le lasceremo aperte - continua il volontario - così da dare un segnale alla cittadinanza di Campolongo. Quella casa adesso è di tutti e da quella casa lunedì si potranno ascoltare delle voci libere". La diretta quindi ripercorrerà le vicende della criminalità organizzata nel nordest, ed esplorerà anche i cambiamenti del territorio analizzando come l’applicazione della legge 109/06, che ha permesso allo Stato di riapprorparsi dei beni appartenuti a boss mafiosi, possa aver influito positivamente sulla popolazione locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una diretta radiofonica dall'ex villa di Felice Maniero per la settimana della legalità

VeneziaToday è in caricamento