menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Dritti sui diritti”: focus sui diritti dei bambini e degli adolescenti

Tre i diritti su cui si facalizzerà l'attenzione: il diritto al cibo, il diritto all'istruzione e il diritto al vivere la propria città. L'inizio sarà il 25 settembre

Una maratona sui diritti dei bambini e degli adolescenti, è questa la manifestazione che tornerà dal 25 settembre al 6 ottobre. “Dritti sui diritti” è giunta alla terza edizione e in 12 giorni proporrà 44 diversi eventi realizzati in collaborazione con 78 soggetti del pubblico, dell'associazionismo, del terzo settore e del privato. L'iniziativa è stata presentata nella mattinata di martedì al Municipio di Mestre con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l'assessore comunale alla Coesione sociale e Sviluppo economico, Simone Venturini, il direttore della Direzione Politiche sociali, Luigi Gislon, e la responsabile del Servizio Politiche cittadine per l'infanzia e l'adolescenza, Paola Sartori.

“Rilanciamo con piacere questa iniziativa – ha spiegato l'assessore Venturini – realizzata a costo zero per il Comune di Venezia grazie al coinvolgimento reale e propositivo dei cittadini e al lavoro di squadra di molti Assessorati comunali. I ben 40 luoghi del territorio che ospiteranno gli eventi in programma testimoniano, in piena sintonia con le linee dell'Amministrazione comunale, che non esiste un unico centro circondato dalle periferie, ma molti centri, tutti ugualmente importanti. Ringrazio gli uffici comunali e i vari soggetti che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento, esempio ben riuscito di sussidiarietà”.

Tre saranno i diritti di bambini e ragazzi al centro delle numerose iniziative in calendario, diritti spesso dati per scontati ma talvolta ignorati nei fatti: il diritto al cibo, che nella nostra società occidentale può essere inteso anche come diritto ad essere consapevoli dell’importanza del cibo e della sua adeguata assunzione; il diritto all’istruzione, allo studio, all’apprendimento quale condizione di base per la crescita e lo sviluppo di persone capaci di essere protagoniste e responsabili della loro vita personale e sociale e il diritto al vivere, frequentare, abitare in pieno la propria città, una città i cui luoghi siano accessibili a bambini e ragazzi per permettere loro di incontrare persone.

Ad aprire la manifestazione, venerdì 25 settembre alle ore 17, sarà un flash-mob inaugurale a cura di tutti i bambini e i ragazzi che si presenteranno in via Poerio, angolo via Rosa, davanti alla Galleria Toniolo. A tutti i piccoli partecipanti sarà donata una maglietta con il logo dell'iniziativa. Seguiranno, nei giorni successivi, numerose occasioni di approfondimento e di riflessione per adulti e momenti di intrattenimento per bambini, dalle giornate di studio alle letture animate, dai laboratori interattivi alle mostre-concorso di disegni, dagli spettacoli teatrali alle esibizioni musicali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento