Cronaca

Ponte del 2 giugno, sarà traffico da bollino rosso: le maggiori criticità in mattinata

Il weekend lungo, tra festività e bel tempo, porterà molte migliaia di persone sulla autostrade, in direzione, prevalentemente, delle mete balneari. Flussi sostenuti già da giovedì

Si preannuncia un altro fine settimana ad alta intensità di traffico, con transiti molto elevati sulla rete di Autovie Venete, un week end “fotocopia” di quello precedente. Anche in questo caso, l’incremento dei flussi è favorito da una serie di fattori diversi, che vanno dalle festività (la festa della Repubblica in Italia venerdì 2 giugno e la festività di Pentecoste lunedì 5, molto sentita in Austria e in parecchi Paesi dell’Est) che favoriscono il “ponte”, al meteo orientato al bel tempo.

Autovie Venete prevede un aumento dei transiti già a cominciare da giovedì primo giugno con traffico sostenuto fin dal mattino, sulla A4 Venezia Trieste in direzione di Trieste e possibili rallentamenti o code in uscita alla barriera di Trieste Lisert nel pomeriggio. Venerdì 2 congestioni e rallentamenti saranno possibili, in A4, in entrambe le direzioni, fino in tarda mattinata in prossimità dei caselli balneari. Qualche rallentamento potrebbe interessare anche la A23 Palmanova Tarvisio in direzione del nodo di interconnessione con la A4.

Stessa situazione sabato 3 giugno, con traffico intenso sia sulla A4 sia sulla A23, mentre domenica 4 giugno i rallentamenti potranno presentarsi nel tardo pomeriggio per i rientri. Per quanto riguarda il divieto di transito per i veicoli superiori a 7,5 tonnellate, in Italia lo stop sarà in vigore giovedì primo giugno dalle 16 alle 22; venerdì 2 giugno dalle 8 alle 22, domenica 4 giugno dalle 7 alle 22. Diverse le limitazioni nei paesi limitrofi e proprio questo potrebbe causare, lunedì 5 e martedì 6 giugno, disagi anche forti alla circolazione per un picco nei transiti dei mezzi pesanti che ripartono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte del 2 giugno, sarà traffico da bollino rosso: le maggiori criticità in mattinata

VeneziaToday è in caricamento