Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Trafficavano in rifiuti pericolosi, un'intera famiglia finisce nei guai

Padre e figlio ai domiciliari, madre e fratello con obbligo di residenza. Accumulavano e vendevano a pezzi elettrodomestici e auto da buttare

Continua la “guerra dei rifiuti” in provincia. A finire nei guai per traffico di materiali pericolosi questa volta è stata un'intera famiglia, che tra Noventa e Fossalta di Piave avrebbe allestito numerose discariche abusive, poi scoperte dai carabinieri e dalla forestale.

IL CASO – A finire, stando a quanto riporta la Nuova Venezia, ai domiciliari sono stati il capofamiglia e suo figlio, mentre la moglie e l'altro figlio sono stati condannati all'obbligo di residenza nel comune dopo che il ricorso del loro avvocato è stato respinto. Il padre, pensionato, era già in un’altra occasione rimasto coinvolto in una vicenda simile: ad avere una licenza per il commercio di ferro risulta essere invece il figlio. Nelle discariche che la famiglia aveva allestito negli spazi all’interno di un’ex falegnameria a Fossalta e in un cortile sotto alcuni appartamenti che marito e moglie accusati sostengono essere di loro proprietà a Noventa, gli uomini della Procura di Venezia avrebbero trovato elettrodomestici, materiali ferrosi e persino sette rottami di automobili con ancora le batterie piene di liquido.

IN TRIBUNALE - I giudici veneziani hanno respinto il ricorso dopo aver valutato prove e indizi raccolti dai rappresentanti della Procura e dopo aver ascoltato le tesi della difesa, secondo cui non c’erano le condizioni per emettere i quattro provvedimenti cautelari, visto che nei due luoghi indicati la situazione è tale da almeno due o tre anni. In secondo luogo, avrebbe spiegato l'avvocato della difesa, il materiale non va considerato come “rifiuti pericolosi” ma come auto, elettrodomestici e altro che la famiglia comprava (anche ad aste giudiziarie) per vendere. Gli indagati devono rispondere anche di minacce rivolte nei confronti di un’altra famiglia che contesta la proprietà degli immobili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trafficavano in rifiuti pericolosi, un'intera famiglia finisce nei guai

VeneziaToday è in caricamento