Torna il caldo e parte la campagna contro la zanzara tigre: tutti gli interventi del Comune

Non solo materiale informativo e interventi preventivi ad ampissimo raggio, ma anche distribuzione di un kit antilarvale gratuito ai cittadini a partire da lunedì 15 aprile

Non solo materiale informativo e interventi preventivi ad ampissimo raggio, ma anche distribuzione di un kit antilarvale gratuito ai cittadini a partire da lunedì 15 aprile. Si avvicina l'estate, e con essa l'avvento delle zanzare. Per contrastarne la proliferazione il Comune di Venezia, di concerto con Veritas e Ulss 3 "Serenissima", ha messo in campo diverse iniziative per concretizzare le linee guida regionali e il Decreto della Giunta regionale 174 del 2019, chiamando a raccolta anche i residenti. 

Dove ritirare il kit

Il prodotto (30 capsule totali) sarà consegnato durante i normali orari d'apertura all'ecocentro del Lido di Venezia, all'ufficio di calle de la Verona a Venezia (al civico 3663 del sestiere di San Marco, in una laterale di calle de la Mandola) e all'ecocentro di Mestre. Il cittadino potrà ritirare il tutto presentandosi con il modulo compilato in ogni sua parte (scaricabile dal sito del Comune al link https://www.comune.venezia.it/it/content/le-zanzare inviato assieme all'ultima bolletta del servizio idrica) o compilandolo sul posto. E' consentita una sola confezione di prodotto per condominio o unità abitativa: nei tombini applicare da 1 a 4 capsule ogni 4 settimane o dopo piogge abbondanti.

Le tipologie di intervento

Il modello operativo si articolerà in: interventi ordinari e programmati; azioni su richiesta; trattamenti adulticidi; conduzioni in emergenza straordinaria. I primi coinvolgeranno tutte le 54.671 caditoie e le 5.945 bocche di lupo tra terraferma e Lido, le 8mila caditoie di Venezia e delle isole, tutti i fossati e le canalette comunali, oltre che i 488 chilometri di capofossi e fossati in terraferma. All'elenco si aggiungono inoltre le caditoie e i fossati dei parchi, dei giardini e delle aree verdi pubbliche di tutto il territorio, compresi i parchi San Giuliano e Albanese (gestiti dall'Istituzione Bosco e Grandi parchi). Particolare attenzione sarà posta sulle caditoie e sulle aree verdi di 170 tra scuole, asili e nidi, dei 16 cimiteri comunali, delle strutture sociali e gli uffici pubblici di Ca' Farsetti. I risultati dei controlli condotti nel 2018 dal Servizio di Igiene e Sanità pubblica dell'Ulss 3 "Serenissima" hanno sempre certificato l'assenza di focolai nei tombini e nelle caditoie di competenza comunale, segno di un'efficace prevenzione di Veritas.

Altri interventi

Gli interventi, però, non si fermeranno qui: su richiesta del Settore Progetti strategici e Ambiente del Comune, che si attiverà grazie a segnalazioni d'ufficio o in casi ritenuti urgenti anche in base al parere del Sisp dell'Ulss 3, o su allerta di privati cittadini (che dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.30 potranno usufruire del numero verde di Veritas 800893963 o, 24 ore su 24, potranno avvalersi del portale "Iris" del Comune) potranno essere organizzati interventi larvicidi. In caso di situazioni più complesse, gli interventi da "larvicidi" potranno passare ad "adulticidi", sempre su segnalazione di cittadini o esperti e su indicazione del Settore Progetti strategici e Ambiente con l'ok del Sisp dell'Ulss 3 "Serenissima". Si tratta di trattamenti effettuati solo in condizioni di "piccola emergenza", quando la popolazione di zanzare raggiunge livelli di guardia in luoghi come giardini scolastici, aree verdi pubbliche, cimiteri e contesti simili. A partire da metà aprile fino a settembre saranno eseguiti 6 cicli mensili di trattamento con larvicida in caditoie e tombini con la possibilità che vengano ripetuti in caso di piogge abbondanti. L’intervallo dei trattamenti, in base all’efficacia del prodotto utilizzato, è di 30 giorni (pertanto la copertura si estenderà anche al mese di ottobre). Qualora sia necessario, sempre su parere del Sisp, verrà richiesto un ulteriore intervento larvicida a ottobre.

Emergenze sanitarie

In caso di emergenze sanitarie segnalate dall'azienda sanitaria competente, entrano in gioco le indicazioni e le tempistiche previste dai protocolli operativi ministeriali e dalle linee guida regionali in vigore. Gli stessi che sono scattati tra luglio e agosto dell'anno scorso, quando sono stati segnalati dall'Ulss 3 "Serenissima" 1 caso di Dengue e 7 di West Nile Disease: vennero organizzati trattamenti adulticidi e larvicidi nelle aree circostanti alle residenze delle persone coinvolte.  

Decalogo delle buone pratiche

Per tutti i cittadini anche un elenco di cinque "buone azioni" per contrastare la proliferazione delle zanzare: in primis eliminare gli oggetti che possono riempirsi d’acqua come vasi e sottovasi, recipienti, copertoni e mantenere secchi e annaffiatoi con l’apertura verso il basso, in secondo luogo tenere liberi e puliti i tombini, le grondaie e gli scoli dell’acqua, avendo cura di inserirci i prodotti antilarvali. E' utile inoltre coprire accuratamente le cisterne e i bidoni per la raccolta dell’acqua piovana con coperchi o reti antizanzare e svuotare periodicamente i sottovasi, gli abbeveratoi e le ciotole degli animali domestici e da cortile. Attenzione infine anche alle fontane e alle vasche ornamentali, introducendoci, se possibile, dei pesci rossi. Quest'ultimi infatti mangiano le larve delle zanzare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • Pestaggio nella notte a Jesolo, uomo in ospedale lotta tra la vita e la morte

Torna su
VeneziaToday è in caricamento