Cronaca Lido

Varchi, vigilanza serrata e controlli stringenti al traffico: obiettivo sicurezza alla 74. Mostra

Presentato mercoledì mattina il dispositivo interforze per garantire il regolare svolgimento della kermesse. All'interno del Palazzo del Cinema una sala operativa interforze 24 ore su 24

L'allerta terrorismo è alta, ecco perché la 74. Mostra del Cinema di Venezia sarà blindata. Si è svolta mercoledì mattina in Prefettura la riunione conclusiva del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla quale hanno partecipato, oltre ai vertici delle forze dell'ordine, i rappresentanti del Comune di Venezia e della Fondazione La Biennale. Obiettivo quello di mettere a punto il dispositivo di sicurezza per garantire il regolare svolgimento della kermesse lidense, in programma dal 30 agosto al 9 settembre 2017.

PIÙ ZONE DI FILTRAGGIO

In particolare, in linea con le recenti direttive ministeriali, sarà rafforzato ulteriormente il sistema di controllo, con l'ampliamento delle zone di filtraggio delle persone e dei veicoli: a questo scopo saranno installate barriere fisse e mobili sul lungomare Marconi. Verrà inoltre creata, nell'area destinata ad ospitare gli eventi della Mostra, una prima zona di rispetto sul perimetro esterno. L'accesso all'area sarà consentito solo attraverso dei varchi terrestri ed acquei, che prevedono vigilanza fissa, nelle fasce orarie di maggiore interesse. Personale delle forze dell'ordine e guardie particolari giurate armate dotate di metal detector saranno sempre presenti.

SALA OPERATIVA INTERFORZE

Il sistema di videosorveglianza, per questa edizione della manifestazione, è stato ulteriormente implementato, specie nelle aree circostanti non coperte dalle telecamere comunali. Saranno gestite da una centrale di controllo e supervisione, all'interno del Palazzo del Cinema, presidiata da un operatore 24 ore su 24, che garantirà anche la remotizzazione dei segnali alle sale operative delle forze dell'ordine. Sarà inoltre attrezzata una sala che ospiterà una centrale operativa interforze, con l'impiego di un operatore per ogni forza di polizia.

CONTROLLO DEL TRAFFICO VEICOLARE

Saranno effettuati servizi di vigilanza fissa, terrestri ed acquei, nonché di pattugliamento, sia lungo il perimetro esterno che negli spazi lagunari e nei canali che circondano l'area interessata dalla rassegna. Nei giorni della Mostra verrà assicurato un servizio di controllo del traffico veicolare, consentendo l'accesso al Lido solo ai mezzi autorizzati ed in determinate fasce orarie. Lungo il Ponte della Libertà, principale via di accesso alla città, verranno attivate in via sperimentale specifiche forme di controllo, finalizzate a ridurre la velocità, specie nell'ultimo tratto, attraverso l'istallazione, dopo il parcheggio comunale, di 3 new jersey: una sorta di filtro che garantusca il rallentamento dei mezzi e l'eventuale blocco. Sul sarà dislocata una pattuglia dei militari con mezzo blindato, con il compito di controllare il flusso veicolare ed intervenire in caso di necessità.

ATTENZIONE ALLE STRUTTURE RICETTIVE

Vigilanza più serrata anche sugli alberghi e sugli affittacamere, specie quelle abusive, nelle autorimesse, nelle aree di parcheggio di veicli e negli esercizi di autonoleggio, sensibilizzando i gestori a segnalare tempestivamente ogni situazione sospetta. Intensificata anche l'azione di controllo negli scali ferroviari di Venezia e Mestre, negli scali marittimi di Venezia e agli aeroporti Marco Polo e Nicelli, dove verrà assicurato un tempestivo flusso informativo in tempo reale sugli arrivi, ai fini dei necessari controlli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varchi, vigilanza serrata e controlli stringenti al traffico: obiettivo sicurezza alla 74. Mostra

VeneziaToday è in caricamento