menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soppressioni e disagi, faccia a faccia tra Regione e viaggiatori

Venerdì prossimo l'incontro tra Regione, Trenitalia, amministrazioni locali e comitati dei pendolari. Gli utenti di Salzano chiederanno interventi d'urgenza

Il comitato dei pendolari di Salzano-Robegano ancora una volta denuncia l’impressionante frequenza delle cancellazioni dei treni regionali, in particolare sulla linea Noale-Mestre, facendo notare che nel mese di ottobre ci sarebbe stata una soppressione di 50 treni.

Si prepara ora un faccia a faccia tra tra Regione, Trenitalia, le amministrazioni locali e i comitati dei pendolari della linea Bassano-Venezia, previsto per venerdì prossimo. I pendolari in quella sede sperano di poter avere un confronto su disservizi che definiscono “inaccettabili”, oltre che un “miglioramento in tempi brevi di una situazione che sta portando gli utenti ferroviari all'esasperazione”.


“Capiamo che una volta tanto possa capitare un guasto, la malattia improvvisa del capotreno - spiegano dal comitato dei pendolari di Salzano-Robegano - ma ci pare che le soppressioni in questo caso stiano diventando sistematiche e colpiscono una linea che, essendo a breve chilometraggio, è soggetta a penali più basse in caso di cancellazioni. Non a caso i treni di questa tratta sono i primi a essere soppressi o a subire ritardi senza alcuna considerazione per l'utenza”.

Secondo gli utenti “vengono palesemente disattesi i principi espressi nella carta dei servizi di Trenitalia, specie per quanto riguarda la qualità e soprattutto la continuità del servizio stesso, che non possiamo che definire inefficiente e scadente”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento