rotate-mobile
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Distributori automatici nel Campanile, è polemica tra Soprintendenza e Curia

Le macchinette per bevande e merendine collocate per fornire un servizio ai turisti che visitano San Marco. Snack per bisogni "corporei" in un luogo deputato allo "spirito", chiesta la rimozione

Distributori automatici di bibite e merendine sono state collocate dalla curia patriarcale di Venezia nel Campanile di San Marco suscitando la protesta della Soprintendenza dei Beni Architettonici della città lagunare.

Macchinette di snack, 'ricordi' turistici e bibite, come riferisce Il Gazzettino, sono infatti a disposizione dei turisti che quotidianamente salgono nel campanile veneziano. La Soprintendenza avrebbe fatto sapere la sua contrarietà, chiedendo la rimozione dei distributori. Come si era già espressa lo scorso marzo quando apparecchiature simili avevano fatto la loro comparsa a fianco della Basilica di Santa Maria Assunta, nell'isola di Torcello dopo che la Curia tre anni prima aveva annunciato alla Soprintendenza il suo progetto proprio per il complesso religioso, meta ogni anno di migliaia di visite, anche per un mosaico bizantino raffigurante il Giudizio Universale.


La curia lagunare sembra guardare sempre più con attenzione ai bisogni non solo spirituali dei pellegrini suscitando più di qualche polemica. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distributori automatici nel Campanile, è polemica tra Soprintendenza e Curia

VeneziaToday è in caricamento