menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corso Silvio Trentin

Corso Silvio Trentin

Disturba i clienti del bar, poi se la prende con i carabinieri: arrestato

Infastidiva gli altri avventori del locale in corso Trentin, a San Donà, e non ha voluto ascoltare neppure i militari. Per lui subito le manette

Disturbava i clienti di un locale in centro a San Donà, e quando i carabinieri sono intervenuti per farlo smettere ha iniziato a spintonarli, obbligando i militari ad immobilizzarlo e trascinarlo di peso in caserma. Questi i motivi che venerdì sera hanno fatto finire in arresto un 25enne di Cavallino.

CAOS AL BAR – A chiamare gli uomini dell'Arma era stato lo stesso proprietario del bar di corso Silvio Trentin, che ha telefonato al 112 per chiedere aiuto. Il ragazzo, in evidente stato alterato, stava infatti importunando gli altri avventori e, ignorando completamente le richieste e le intimidazioni del gestore, aveva ormai reso impossibile la serata a tutta la clientela. Poco dopo le 22 sul posto sono intervenuti gli uomini del nucleo operativo e radiomobile, che, individuato il disturbatore, gli hanno chiesto subito i documenti. Il 25enne ha reagito con violenza, spingendo più e più volte i militari. I carabinieri si sono quindi visti costretti a immobilizzare il giovane e a trasportarlo negli uffici di via Carbonera dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della sede fino alla mattinata del giorno successivo, quando in sede di udienza, svoltasi con la procedura del rito direttissimo nelle aule del Tribunale di Mestre, il giudice lo ha condannato alla pena della reclusione di sei mesi, con l’applicazione del beneficio della sospensione condizionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento