rotate-mobile
Cronaca Mira / Via Nazionale, 224

Mira, falda (forse) inquinata vicino al distributore: "Non usate quell'acqua"

Un'ordinanza del sindaco Michele Carpinetti vieta il suo utilizzo nel raggio di 500 metri dall'area di servizio di via Nazionale 224. Nessun problema invece per la rete idrica dell'acquedotto

"Non usate quell'acqua". Questo il senso dell'ordinanza che il sindaco di Mira Michele Carpinetti ha firmato oggi, in cui si vieta l'utilizzo dell'acqua di falda sotterranea in un raggio di 500 metri dal distributore Esso di via Nazionale 224 a Mira Taglio.

 

Motivo? Una campagna di indagini ambientali condotta dalla stessa Esso per valutare la qualità del sottosuolo ha riscontrato in due punti interni all'area di distribuzione un rischio di contaminazione da carburante nelle acque sotterranee. Sia chiaro: non si parla quindi di acquedotto, ma di falde acquifere nel sottosuolo.

 

Per questo i residenti che attingono da esse con pozzi privati per irrigazione o uso domestico dovranno astenersi dal farlo per un po'. Almeno fino a quando non verranno condotte nuove analisi. La misura è stata suggerita dall'Ulss 13. Nessun problema, invece, per l'acqua potabile pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mira, falda (forse) inquinata vicino al distributore: "Non usate quell'acqua"

VeneziaToday è in caricamento