menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva l'ufficialità dal Consiglio: "Stop alle biciclette a Venezia, anche portate a mano"

L'ok dal parlamentino locale durante la seduta di martedì a Ca' Loredan. Diventa esecutiva quindi la modifica al regolamento comunale che regolamenta il transito delle due ruote

Stop alle bici in centro storico, anche a mano. La modifica del regolamento di polizia urbana che disciplina la circolazione delle due ruote nella città d'acqua è stata approvata martedì mattina dal Consiglio comunale. "Il nuovo regolamento vieta la circolazione dei velocipedi, anche se condotti a mano, nel centro storico di Venezia - si legge in una nota del Comune - Tale decisione è volta a limitare gli ingorghi e gli intasamenti della circolazione nelle calli e nelle fondamenta di minori dimensioni, garantendo l'incolumità dei pedoni e possibili danni all'arredo urbano". 

L'unico tratto consentito, sempre con bici a mano, sarà quello da piazzale Roma alla stazione ferroviaria e viceversa. “E' un importante provvedimento dell'amministrazione per risolvere un annoso problema di sicurezza dei pedoni, causato spesso da turisti poco attenti – spiega Alessio De Rossi, capogruppo della lista Brugnaro Sindaco – Al tempo stesso, abbiamo escluso dalla limitazione tutti i residenti del Comune di Venezia, che potranno a raggiungere le loro destinazioni con il velocipede a mano”.

Ai bambini fino ai dieci anni di età, sarà consentita la circolazione con bici e monopattini dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20 ad esclusione dell'area marciana, l'area di Rialto, campo San Salvador, campo San Luca, campo San Fantin, campo San Moisè, Mercerie, calle larga XXII marzo, calle larga San Marco, Frezzeria, campo San Filippo e Giacomo, campo San Rocco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento