rotate-mobile
Cronaca

Divieto di spostamento tra Comuni a Natale e nei giorni festivi: dietro-front possibile

Il presidente del Consiglio starebbe riflettendo sull'ipotesi di rivedere lo stop alla mobilità e al rientro da Bruxelles incontrerà i capidelegazione

La norma che dispone il divieto di spostamento tra comuni potrebbe essere modificata. Il premier Giuseppe Conte starebbe infatti riflettendo sulla possibilità di rivedere lo stop alla mobilità nelle giornate del 25 e 26 dicembre e quella del 1° gennaio. Lo scrive l'Adnkronos, spiegando che un'eventuale modifica potrebbe riguardare in particolare i piccoli comuni.

Come specifica l'agenzia, è in atto un pressing da giorni da parte di settori della maggioranza e secondo le indiscrezioni, il presidente del Consiglio sarebbe intenzionato a ragionare sull'ipotesi di una modifica della norma. Conte vedrà i capi delegazione al suo rientro dal Consiglio europeo di Bruxelles ma anche i capigruppo delle forze di maggioranza. Non solo: avrebbe già chiamato i capi delegazione dalla capitale belga per confrontarsi rapidamente con loro sull'ipotesi di aprire una riflessione sul tema, trovandoli concordi a un nuovo momento di discussione su una delle norme che ha suscitato maggior dibattito.

Il divieto di spostamento tra i comuni a Natale e Capodanno

Il divieto agli spostamenti dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è stato introdotto con il decreto n. 158 del 2 dicembre e prevede:

  • l'interdizione a ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome
  • nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di spostamento tra Comuni a Natale e nei giorni festivi: dietro-front possibile

VeneziaToday è in caricamento