menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Canevese (Facebook)

Roberto Canevese (Facebook)

Un infarto fatale in autostrada, muore il noto dj Roberto Canevese

Il disk jokey stava tornando a Mestre dopo una serata in una discoteca di Mantova. Il 48enne è stato trovato esanime domenica sera a Scorzè

Fa appena in tempo ad accostare l'auto, dopodiché si accascia per un malore e muore. Il mondo delle discoteche è in lutto per il decesso di Roberto Canevese, un dj molto noto nell'ambiente del clubbing, specie nel Mantovano. Il 48enne, residente a Mogliano Veneto e con i genitori mestrini, ha perso la vita in autostrada domenica mentre stava percorrendo il Passante, nel territorio di Scorzè.

Da tempo i famigliari e i colleghi della discoteca "Mascara" (dove lavorava da quasi due decenni) tentavano di mettersi in contatto con lui attraverso il telefono cellulare, senza ricevere risposta. Alla fine, purtroppo, il tragico epilogo. La polizia stradale di Venezia domenica è intervenuta per controllare un furgone Fiat Ducato fermo in una piazzola di sosta. Il motore ancora acceso. Corrispondeva alla descrizione fornita da una collega di Canevese. Al volante, purtroppo, il 48enne, con ogni probabilità stroncato da un infarto mentre si trovava sulla strada del ritorno. Inutili i soccorsi.

Il dj come ogni weekend aveva animato il sabato sera della discoteca "Mascara" nella sala dedicata alla musica revival. Dopodiché alle 4 della notte, al termine della giornata di lavoro, era andata a dormire per poi mettersi in viaggio nel primo pomeriggio di domenica alla volta di Mestre, dove abitano i suoi genitori. Aveva preso il suo furgone con l'attrezzatura, ma a destinazione non è stato visto. Di solito inviava un sms avvertendo lo staff della discoteca di essere arrivato, ma in serata non c'era stata alcuna comunicazione. Anche i parenti non riescono a mettersi in contatto con lui. Alle 23, purtroppo, la tragica scoperta. La salma è stata composta all'ospedale di Mirano. Il magistrato lunedì mattina ha fornito il proprio nulla osta per la restituzione del corpo ai parenti in vista dei funerali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento