rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Domenica ecologica, stop alle barche a motore ma non alle grandi navi

Il 14 aprile per la prima volta divieto di utilizzo di natanti con propulsori. Il canale della GIudecca, però, non è sotto la giurisdizione di Ca' Farsetti, quindi le crociere non si bloccano

Per la lotta allo smog anche Venezia si fermerà, imponendo lo stop alle barche a motore - per la prima volta nella storia - domenica 14 aprile prossimo. Lo ha deciso il Comune, che ora, spiega l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin, sta predisponendo con attenzione l'ordinanza di divieto che interesserà il Canal Grande e i principali rii della città.

Potranno funzionare ovviamente i mezzi pubblici, cioé i vaporetti, e quelli di emergenza. Ma le migliaia di barche a motore private e i motoscafi dovranno starsene fermi ai box. Nessun divieto, naturalmente, per gondole e mezzi a remi. Il fermo, riferiscono i quotidiani locali, non potrà estendersi al Canale della Giudecca sul quale il Comune non ha giurisdizione. Le grandi navi da crociera, perciò, continueranno anche in quella giornata ambientale a transitare davanti a San Marco per raggiungere il porto.

In ogni caso si potrà vedere una Venezia d'altri tempi. "Sarà interessante - dice Bettin - vedere la città in 'calma' d'acqua, senza le migliaia di barche a motore che ogni giorno la attraversano causando il moto ondoso". Il significato sul piano dello smog, secondo Bettin, sarà meno simbolico di quanto si possa pensare, "perché anche i motori delle barche danno il loro bel contributo al Pm10 e alle altre emissioni dannose". In contemporanea si terrà la domenica ecologica anche a Mestre (dove il divieto scatterà anche dopodomani, 10 marzo), con il consueto blocco del traffico. Anche a Venezia lo stop alle barche potrebbe restare in vigore per circa 8 ore. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica ecologica, stop alle barche a motore ma non alle grandi navi

VeneziaToday è in caricamento