Donazioni, Ulss3: «Tutti facciano riferimento alla raccolta fondi regionale»

«No a iniziative personali o dirette a un singolo reparto paventando difficoltà. Attenersi al lavoro dell'unità di crisi regionale, che renderà conto con puntualità e trasparenza»

Ulss3, Mestre: archivio

Ulss3 Serenissima ringrazia le molte persone, gli enti e le associazioni che si stanno mobilitando per sostenere le strutture sanitarie in questo periodo complesso, e invita tutti ad utilizzare, per il proprio impegno di solidarietà, il conto corrente istituito dalla Regione Veneto proprio per l'emergenza coronavirus. Il conto corrente ha le seguenti coordinate: IBAN IT 71 V 02008 02017 000105889030. Causale: Sostegno Emergenza Coronavirus, intestato a Regione del Veneto.

Unità di crisi 

L'Azienda sanitaria veneziana sottolinea che nessuno dei suoi reparti o delle sue unità operative ha necessità che non vengano quotidianamente affrontate e gestite, e invita tutti a convogliare gli sforzi verso la raccolta fondi unica lanciata dalla Regione Veneto per l'emergenza coronavirus: è a livello di unità di crisi regionale che si valutano e si affrontano le reali necessità, là dove si verificassero realmente.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

No iniziative individuali

Anche ai propri dipendenti, Ulss3 ricorda che non è utile né funzionale alla gestione dell'emergenza avviare iniziative personali o dirette a un singolo reparto, paventando pubblicamente difficoltà presenti o future, smentite nei fatti. In particolare, non hanno senso le raccolte di fondi per i dispositivi di protezione, a cui provvede la Regione Veneto attraverso gli enti preposti. A tutti quindi viene rinnovato l'appello: si faccia riferimento al lavoro dell'unità di crisi regionale, che conosce e affronta necessità di più vasta dimensione, e si utilizzi per le donazioni il conto corrente istituito per un comune sforzo di contrasto alla diffusione del contagio, e di cui l'unità di crisi renderà conto con puntualità e trasparenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

Torna su
VeneziaToday è in caricamento