Cronaca Via Giudecca

Mirano, si presenta a scuola col coltello per difendere la figlia: bloccata una donna

Allarme poco dopo le 15 di martedì alla Mazzini di via Giudecca. Intervento dei carabinieri, la signora è stata allontanata insieme alla ragazzina. Situazione subito sotto controllo

La figlia 14enne viene presa in giro da due coetanee con toni sprezzanti. Il tutto sotto gli occhi della madre, che redarguisce le "bullette" intimando loro di portare rispetto per la figlia. Il fatto è successo martedì mattina alla scuola media Giuseppe Mazzini di Mirano. C'è stata una sorta di primo round pacifico, che si è trasformato in qualcosa di più preoccupante nel primo pomeriggio, quando la donna è andata a recuperare la figlia al termine delle lezioni.

L'allarme è scattato poco dopo le 15 quando qualcuno ha segnalato la presenza di una donna armata di un coltello da cucina in prossimità dell'istituto, situato in via Giudecca. Secondo la versione delle forze dell'ordine, la signora avrebbe avuto un alterco proprio con la madre di una delle ragazzine che in mattinata se l'erano presa con la figlia. Ad un certo punto avrebbe quindi estratto dalla borsa il coltello, minacciando la "rivale". 

Immediato è stato l'intervento dei carabinieri, che si sono precipitati con due pattuglie e sono arrivati in prossimità della struttura per bloccare la responsabile del gesto: "Li ho visti arrivare in tutta fretta - ha raccontato una testimone - sono arrivati di corsa e hanno lasciato le auto davanti all'ingresso pedonale, credo avessero anche i giubbotti antiproiettile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presenza delle pattuglie ha attirato l'attenzione di diversi passanti, che si sono chiesti cosa stesse accadendo. Anche perché le gazzelle dei carabinieri sono rimaste con i lampeggianti accesi, a segnalare una situazione di effettivo pericolo. A quanto si apprende nei minuti successivi la situazione sarebbe tornata sotto controllo. L'arma da taglio è stata sequestrata ed è stata caricata a bordo di una delle gazzelle mentre continuavano gli accertamenti. Nessuno si è fatto male e nessuno tra gli eventuali ragazzi che si trovavano all'interno avrebbe capito cosa stava accadendo, anche grazie alla professionalità del personale. La donna è stata allontanata dagli uomini in divisa, insieme alla figlia.

Le forze dell'ordine hanno quindi mantenuto un certo riserbo sulla vicenda, tanto che apparentemente in pochi si sono resi conto di ciò che stava succedendo all'interno della scuola. La donna sarebbe stata vista poco prima nel parcheggio della banca Mediolanum, adiacente al cortile dell'istituto. Spetterà a coloro che si reputano aggrediti decidere se procedere a querela di parte per minacce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirano, si presenta a scuola col coltello per difendere la figlia: bloccata una donna

VeneziaToday è in caricamento