menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Ulss 10 controlla i pagamenti, costretta a pagare 60 centesimi

Una donna si sarebbe vista arrivare un'ingiunzione di pagamento di pochi spiccioli per una prestazione ricevuta da un libero professionista

Ha dell'incredibile quello che è successo a una donna di San Donà che ha dovuto versare un euro e 80 cent all' Asl 10 in seguito ad alcune verifiche sui pagamenti per prestazioni ricevute. Come riporta La Nuova Venezia, la somma dovuta dalla donna era di 60 centesimi, ma lei si è trovata costretta a pagare tre euro. Sessanta cent più un euro e 20 di spese postali più le spese per il bollettino postale utilizzato nel pagamento già effettuato.


La donna ha infatti ricevuto la notifica del pagamento dagli uffici competenti per le riscossioni dell’Asl 10. Si precisava che per prestazioni usufruite nel corso di quest’anno in libera professione, a seguito di verifiche sui pagamenti, doveva versare la somma di 1 euro e 80 centesimi comprensiva di spese di spedizione, 1,20 euro.


Lei, ancora incredula, non avrebbe comunque capito di quale prestazione avrebbe fruito ma ha pensato che comunque erano solo 60 centesimi. Infatti la somma è irrisoria ma denota quanti inghippi può presentare la burocrazia.


Nella nota dell’Asl comunque era specificato che se la signora non avesse pagato, le spese sarebbero maggiorate fino a 12 euro o addirittura fino a 40. Il che appare tutto molto ridicolo. L’Asl 10 ha comunque preso in esame il caso spiegando che si tratta probabilmente di una prestazione da laboratorio e in libera professione di cui però non era stato ritirato il referto. L'utente infatti avrebbe fatto degli esami con due accettazioni, una con la ricetta e una in libera professione. Al momento del ritiro ne avrebbe pagata soltanto una. Quindi l’importo della libera professione non risulta pagato e in automatico parte la lettera con la richiesta di pagamento.


La legge nazionale infatti impone alle Asl, pena l'inadempienza, di provvedere al recupero del pagamento anche se si tratti di importi molto bassi. ‏
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento