menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si aggrappa ai vestiti della ladra, viene ferita e scaraventata a terra

Una signora residente a San Stino di Livenza mercoledì pomeriggio è finita al pronto soccorso dopo aver sorpreso due delinquenti in giardino

Sorprende due ladre nella sua abitazione, si aggrappa ai vestiti di una di loro e viene spinta a terra. Finendo al pronto soccorso. Mai una residente in via dei Gigli a San Stino di Livenza avrebbe potuto pensare a un ritorno a casa peggiore nel primo pomeriggio di mercoledì: una volta aperto il cancello e messo piede nel giardino si è accorta che qualcosa non quadrava. Ma devono essersene accorte anche le due delinquenti che, pensando di avere campo libero, si erano introdotte nella proprietà con tutta l'intenzione di far razzia. Proprietaria fuori e nessuno nei paraggi, la situazione ideale per cercare di impossessarsi di quanti più preziosi possibile per poi scappare senza lasciare traccia.

Stavolta, però, il piano non è andato a buon fine: subito dopo che le delinquenti erano entrate in azione, l'inquilina è tornata. Sorprendendole in flagrante. A quel punto l'unica alternativa per evitare guai peggiori era scappare a gambe levate, prima del possibile arrivo delle forze dell'ordine. La residente, infatti, aveva iniziato a urlare, attirando potenzialmente l'attenzione dei vicini. Di conseguenza le malviventi si sono dirette verso l'esterno, ostacolate proprio dalla persona che volevano derubare, che a un certo punto si è parata davanti a un'intrusa aggrappandosi ai vestiti che indossava. Per divincolarsi dalla presa, la ladra ha quindi usato le maniere forti. Ha spinto la sua interlocutrice a terra con tutta la forza che aveva in corpo, per poi raggiungere assieme alle complici un'auto che aspettava poco distante in strada.

Un compare si trovava già al volante, pronto per pigiare il piede sull'acceleratore e fuggire in pochi istanti. Con un'accortezza in più rispetto al solito: scappare con il bagagliaio aperto, in modo da non far vedere la targa a eventuali passanti "attenti". Il primo a lanciare l'allarme è stato un vicino di casa della sventurata, che ha chiamato il 113. Dopodiché la derubata è stata accompagnata al pronto soccorso, dove le è stata diagnosticata una distorsione al polso riportata durante la colluttazione.

Poche ore più tardi un episodio simile a Fossalta di Piave, dove verso le 19 di mercoledì un operaio è stato preso a pugni da un ladro in fuga sorpreso in giardino (DETTAGLI).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento