menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La picchia a sangue ancora una volta, ma stavolta lei lo denuncia

Una donna è finita all'ospedale di Chioggia mercoledì con il viso tumefatto. Prognosi di 25 giorni. Alla fine si è decisa a querelare

E' arrivata al pronto soccorso mercoledì con le labbra tumefatte, il naso sanguinante. Lo sguardo di una donna che non era la prima volta che ripiombava nell'incubo. Come riporta la Nuova Venezia, è la storia di una giovane residente a Chioggia, che secondo i medici guarirà dalle ferite causate dal marito tra circa 25 giorni. Stavolta il pestaggio è stato più pesante degli episodi precedenti, a denotare una escalation di violenza che non può che preoccupare.

Per questo giovedì mattina la malcapitata ha deciso di sporgere denuncia, puntando il dito contro quel compagno che un tempo deve essere sembrato l'uomo modello. Una vicenda molto triste, anche perché in mezzo, come spesso accade, finiscono anche i figli. Due bambini piccoli già con ogni probabilità segnati da ciò che loro malgrado sono stati costretti ad assistere. Le sfuriate dell'uomo partirebbero proprio dall'accusa che lui rivolge alla coniuge di non stare a sufficienza dietro ai pargoli, finendo poi per alzare le mani.

Per questo motivo in passato il questore aveva già ammonito l'uomo di non continuare nella sua condotta, non avendo la possibilità di mettere in campo strumenti più efficaci perché mancava proprio la denuncia formale della vittima dei soprusi. A questo punto potrebbe profilarsi all'orizzonte, se la magistratura lo riterrà, anche un provvedimento di allontanamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento