rotate-mobile
Cronaca San Polo / San Polo, 135

Picchia per strada la moglie alla Misericordia, pusher in manette

Un 26enne bengalese sabato sera ha iniziato a prendere a ombrellate la coniuge ventenne. I carabinieri gli hanno trovato addosso la droga

Ha iniziato a picchiare la moglie per strada, in zona Misericordia. Davanti agli occhi di chi, sorpreso, si è trovato di fronte alla scena di un 26enne di nazionalità bengalese che prendeva a ombrellate per chissà quale motivo la moglie, una ventenne italiana sempre di origini bengalesi. Immediata sabato sera la telefonata ai carabinieri, intervenuti sul posto. Individuata la giovane, quest'ultima ha spiegato che negli ultimi mesi questi episodi violenti si ripetevano spesso.

Il marito, irregolare in Italia, non disdegnava di alzare le mani su di lei. I militari, quindi, si sono messi sulle tracce dell'aggressore, scovato poco lontano. Quello che poteva sembrare un intervento per rissa, però, si è rivelata anche un'azione anti-droga. Perquisito, il 26enne nascondeva nei vestiti quattro involucri di cellophane contenenti quasi mezzo etto di marijuana. Gli accertamenti si sono quindi allargati anche all'abitazione del giovane, dove i militari hanno sequestrato il classico kit del pusher: bilancino elettronico e strumenti per confezionare la droga.

Nell'appartamento ci vivevano oltre che la coppia protagonista della lite, anche il titolare dell’affitto e numerosi altri loro connazionali, alcuni dei quali sprovvisti di permesso di soggiorno. Inevitabili per il 26enne le manette per spaccio e per maltrattamenti aggravati nei confronti della moglie. Stesso destino per due spacciatori di origini magrebine bloccati in campo Santa Margherita giovedì scorso. In quel caso i carabinieri in borghese hanno assistito alla vendita di una dose di marijuana, entrando poi in azione.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia per strada la moglie alla Misericordia, pusher in manette

VeneziaToday è in caricamento