menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Non potete arrestarmi, sono incinta". In valigia 12 kg di coca

Per una nigeriana di 26 anni manette alla stazione Santa Lucia, nonostante la dolce attesa. Bloccata anche una compare a Padova

“Non potete arrestarmi, sono incinta. Non potete, non potete”. Le due donne l’hanno gridato più volte, una alla stazione ferroviaria di Padova e una alla fermata di Venezia Santa Lucia. Erano convinte di poterla fare franca proprio grazie alla gravidanza e invece, come riporta Il Gazzettino, per entrambe si sono spalancate le porte del carcere. La donna fermata in laguna nascondeva ben dodici chili di cocaina nella valigia, la compare arrestata a Padova “solamente” quattro.

Entrambe sono nigeriane non ancora trentenni, erano partite in treno sabato mattina dalla stazione di Roma Termini, con una Freccia, ed erano direttamente alla Città del Santo dove gli artefici di questo sistema di spaccio le stavano aspettando. “Chi mai potrà sospettare di due donne in dolce attesa?” dev’essere stato il pensiero dei pusher.

E invece gli agenti della squadra mobile di Padova non si sono affatto lasciati ingannare. Sabato una 27enne residente a Padova nel quartiere dell’Arcella è stata fermata dagli agenti e condotta in comando per l’identificazione e le altre procedure di rito; la compare 26enne ha proseguito il tragitto fino a Venezia ma sui binari della stazione Santa Lucia è stata braccata dagli stessi poliziotti e scortata fino alla Giudecca. In tasca aveva anche 1.500 euro, soldi probabilmente derivanti proprio da questo ruolo di “corriere delle droga”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento