rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Liti e maltrattamenti: una signora presa a schiaffi in campo, un'altra colpita dal fratello

Due interventi separati della polizia nei giorni scorsi per altrettante aggressioni subite da donne. I fatti tra il centro storico di Venezia e l'ospedale dell'Angelo di Mestre

Violenza contro le donne, doppio episodio tra centro storico e terraferma nei giorni scorsi. Un primo intervento della polizia è andato in scena in campo Saffa, nel sestiere Cannaregio a Venezia: la segnalazione è arrivata per un uomo, italiano poco più che trentenne, intento ad osservare alcune giovani ragazze che si trovavano nel campo. L'uomo si sarebbe avvicinato a loro più volte, molestandole verbalmente. In difesa delle ragazze è intervenuta una signora che, per tutta risposta, si è presa un ceffone al volto. Le sue grida hanno attirato l'attenzione di un vigile, che ha bloccato il trentenne per poi accompagnarlo agli uffici della polizia locale. Gli agenti del 113 hanno informato le protagoniste della vicenda delle loro facoltà di legge.

Altro episodio invece all'ospedale dell'Angelo, dove una donna si era presentata per farsi curare per un trauma facciale. Con lei anche il fratello, che però aveva assunto un atteggiamento molesto nei confronti degli operatori sanitari e contemporaneamente cercava di convincere la sorella a non farsi refertare. Così i dipendenti dell'ospedale hanno deciso di chiedere l'intervento della polizia. La donna, interrogata, avrebbe dapprima dichiarato di essersi ferita in seguito una caduta dentro casa, per poi ritrattare la sua stessa versione dei fatti e ammettere che il responsabile delle lesioni era invece il fratello. La donna è quindi stata curata e sottoposta ad esami più approfonditi per verificare la natura delle ferite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liti e maltrattamenti: una signora presa a schiaffi in campo, un'altra colpita dal fratello

VeneziaToday è in caricamento