rotate-mobile
Cronaca Marghera

Dopo sparatoria, controlli dei carabinieri: arrestati 2 pusher

Impegnate nel servizio 6 pattuglie, con dispositivo integrato da personale operante in borghese. Sono stati sottoposti a controllo 5 esercizi pubblici, con identificazione di più di 100 persone, e monitorata tutta l'area di via Fratelli Bandiera

Intensificazione dei controlli da parte dei carabinieri della compagnia di Mestre nell’area urbana di Marghera (VE) e dintorni; specifiche attività, finalizzate alla prevenzione delle manifestazioni di microcriminalità, in particolar modo contro la prostituzione, gli stupefacenti e l’immigrazione clandestina, sono state effettuate in tutto il centro abitato nella serata e nel corso della notte, garantendo una presenza costante dei militari.
Impegnate nel servizio 6 pattuglie, con dispositivo integrato da personale operante in borghese; nel corso delle attività, sono stati sottoposti a controllo 5 esercizi pubblici, con identificazione di più di 100 persone, e monitorata tutta l’area di via Fratelli Bandiera, al fine di contrastare il fenomeno della prostituzione su strada.


In tarda serata, i militari hanno proceduto all’arresto di due soggetti di origine nordafricana, S.A., 33enne, ed N.K., appena maggiorenne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, monitorati nei movimenti – facevano la spola tra l’area della Stazione ferroviaria di Mestre e Marghera –  sono stati sottoposti a controllo durante una cessione di hashish ad un cliente, in flagranza di reato, e trovati in possesso di circa 15 grammi di sostanza. Pertanto, sono stati condotti in caserma e, al termine delle operazioni di accertamento, dichiarati in stato di arresto e sottoposti a misura cautelare, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria veneziana.


A corollario, sono state inoltre denunciati all’A.G. quattro soggetti, di cui tre per guida in stato di ebbrezza – specifici posti di controllo sono stati eseguiti sulle vie di accesso a Marghera – in quanto trovati alla guida delle proprie vetture con tasso alcolemico superiore al limite tollerato ed una quarta per violazione del divieto di ritorno nel territorio veneziano – una donna addetta alla prostituzione in via Fratelli Bandiera.
I servizi di prevenzione e di contrasto ai reati sul territorio proseguiranno nei prossimi giorni in tutto il comprensorio mestrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo sparatoria, controlli dei carabinieri: arrestati 2 pusher

VeneziaToday è in caricamento