rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Castello / Calle San Domenico Dorsoduro

Lettera aperta di un nostro lettore: "Dorsoduro tra crimine e degrado"

La prima notizia pur generica e non nuova è che SOTTOPORTICI, CAMPIELLI, ANGOLI RIPARATI, BOX DEL TELEFONO sono maleodoranti. Senza possibilità di difesa, nè documentazione in quanto l'autorità ha già consigliato di disinstallare anche finte telecamere e ha scoraggiato l'appostamento fotografico degli umani abituè (PRIVACY).

Riflessione:
Possono essere i soliti drogati ?Ma sono così numerosi e tutti a dorsoduro?
Forse i senzatetto che si sa dove dormono, ma non dove si lavano ecc. ma anche questi, tutti a Dorsoduro?
Ci deve essere dell'altro!
 
La seconda notizia (non nuova anzi già letta nella stampa locale) è che ultimamanete Venezia si è riempita di nuovi organizzati accattoni per mestiere.
A censirli si scoprirebbe che sono tanti.
Tolgono a Venezia tanto in rispetto e denaro. Non pagano tassa. Sono dappertutto. E sporcano.
Frattanto la piccola criminalità cresce in ogni sestriere.
Anche Dorsoduro soffre. Le casalinghe scippate del portafoglio sono ormai in maggioranza e se lo raccontano in fondamenta dei cereri vicino al Prix, come in campo Santa Margherita, al mercato della verdura a Santa Marta o sotto la Coop o fuori del Billa.
 
SONO DUE NOTIZIE: senza foto, senza iniziativa specifica, senza speranza per " qualcosa in più". Ma due notizie vere che qualcuno potrebbe apprezzare e farle diventare inziativa anche politica.
 
 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera aperta di un nostro lettore: "Dorsoduro tra crimine e degrado"

VeneziaToday è in caricamento