Cronaca

Pasquetta 2015 a Venezia, dove si va? Tutte le idee per la giornata

Dalle spiagge ai giardini e ai parchi, fino alle feste: come trascorrere il lunedì più bello dell'anno in provincia, sperando nel tempo clemente

E' uno dei momenti più attesi dell'anno, specialmente per i giovani: la Pasquetta segna l'inizio della bella stagione, fa tornare la voglia di stare all'aria aperta e a contatto con la natura. Specie con le classiche grigliate o i picnic, nei parchi o in riva al fiume (tempo permettendo, naturalmente), che come ormai da tradizione sono occasione per passare in compagnia il giorno di festa.

A Venezia e dintorni c'è da sbizzarrirsi: a cominciare dalle spiagge del Lido, degli Alberoni e di Cavallino-Treporti, mete predilette per chi apprezza il mare e in particolare per i temerari che intendono fare il primo tuffo della stagione. Sulla sabbia i picnic sono permessi (i fuochi no), se il tempo è clemente l'abbronzatura è assicurata. Pronta ad accogliere gli amanti della Pasquetta anche la spiaggia più famosa del nord-est, quella del lido di Jesolo. Anche qui ci si può stendere in spiaggia o approfittare di qualche chiosco aperto, ma attenzione: nei giorni delle festività pasquali sono vietati vendita e consumo di alcolici sul suolo pubblico. Sempre affollatissima anche la spiaggia chioggiotta di Sottomarina, questa frequentata maggiormente dai padovani. Per chi preferisce un'atmosfera più "selvatica" c'è la spiaggia di Ca' Roman, con tanto di riserva naturale, all'estremità sud della laguna: si raggiunge facilmente con il vaporetto da Chioggia.

Gli "allergici" alla sabbia possono ripiegare su uno dei tanti parchi del Veneziano, e anche qui c'è l'imbarazzo della scelta. Se in centro storico i giardini di Sant'Elena sono una magnifica location in cui rilassarsi all'ombra degli alberi, la terraferma offre davvero tanti spunti in quanto a prati per picnic. C'è l'enorme parco San Giuliano, affacciato sulla laguna, o l'Albanese, sempre frequentato da giovanissimi (meglio conosciuto come Bissuola). Oltre agli ex forti militari, alcuni dei quali attrezzati con locali per mangiare: uno dei più apprezzati è forte Marghera, ma ci sono anche forte Gazzera e forte Carpenedo. Poco al di là del capoluogo il parco Laghetti di Martellago offre magnifiche passeggiate, anche su sentieri sterrati, oltre che grandi prati dove stendersi o giocare a calcio: sicuramente ideale per le famiglie. Andando un po' oltre la provincia di Venezia, uno dei grandi classici tra i "pasquettari" è la grigliata sul Piave: risalendo il corso d'acqua da San Donà e Noventa sono moltissime le aree in riva al fiume che vengono invase da ragazzi. Verso la provincia di Padova, invece, il parco dei colli Euganei è un ambiente in cui stare ancora più a contatto con la natura.

Per chi vuole darsi alla festa notturna c'è invece l'immancabile appuntamento al Muretto, storica discoteca di Jesolo: l'Easter party va in scena domenica sera, dalle 22.30. Al Molocinque di Marghera, sempre domenica, c'è l'evento in collaborazione con radio Piterpan party people: dalle 23 si alternano i dj Marco Molina, Marco Vistosi e Alberto Milani. Al Rivolta di Marghera, ma sabato sera, c'è la "Pasquallida", festa con i dj set di Ciuffo Kid, Lara K e Paul Laza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasquetta 2015 a Venezia, dove si va? Tutte le idee per la giornata

VeneziaToday è in caricamento