rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Mirano / Via Stazione

Droga nei bagni della stazione di Dolo, dentro una cassetta decine di dosi

I carabinieri di Mirano, competenti sul territorio di Ballò dove si trova lo scalo ferroviario, domenica sera hanno arrestato F.V.O., 23enne di Capo Verde, sorpreso con la marijuana nel giubbotto

La droga la nascondeva nei bagni della stazione di Dolo, che aveva eletto anche a proprio "domicilio". Un luogo frequentato da centinaia di pendolari ogni giorno, che non si erano accorti di nulla. F.V.O., 23enne di Capo Verde, passava le proprie notti nei bagni della stazione ferroviaria, a poca distanza da quella cassetta in cui i carabinieri della stazione di Mirano hanno trovato 22 grammi di marijuana. Il giovane stamattina è stato condannato per direttissima a un anno e sei mesi di reclusione. La sua pena per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, però,  F.V.O. non la sconterà in carcere, in quanto incensurato.

Il pusher è stato fermato ieri sera da una pattuglia dei carabinieri. Alla vista dei militari il giovane, in bicicletta, aveva svoltato improvvisamente in una strada secondaria di Ballò, frazione del comune di Mirano, dove effettivamente è situata la stazione ferroviaria. Un comportamento subito ritenuto sospetto dai militari, che hanno deciso di vederci chiaro.

Il 23enne si trovava in compagnia di un amico, anche lui in bicicletta, risultato estraneo all'attività di spaccio. Di fronte alle forze dell'ordine l'arrestato si dimostrava sempre più nervoso, fino alla perquisizione personale. Nel taschino del giubbotto sono stati trovati 15 grammi di marijuana, già divisi in otto dosi. Sommati agli altri vendidue trovati successivamente si arriva a un totale di 37 grammi di droga.


Dapprima l'uomo aveva dichiarato di essere residente a Dolo, poi si è scoperto qual era il suo vero "nascondiglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nei bagni della stazione di Dolo, dentro una cassetta decine di dosi

VeneziaToday è in caricamento