menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tira fuori la droga, ma il "carico grosso" era celato nelle mutande

Un 36enne venerdì sera è stato arrestato per spaccio al Lido di Venezia. Sul vaporetto era ansioso di approdare. Poi si è scoperto perché

All'inizio ha tirato fuori alcune dosi di marijuana dalla tasca. Ma il carico "pesante" ce l'aveva nelle mutande. Venticinque grammi di stupefacente nascosto nella biancheria intima, per cercare di arrivare "indenne" al Lido di Venezia. Un viaggio che venerdì sera di è concluso nel peggiore dei modi per un cittadino bengalese di 36 anni con diversi precedenti per questioni di droga. Assieme a un compare, forse un cliente, è stato visto dai poliziotti del commissariato San Marco molto poco tranquillo durante un tragitto in vaporetto. Voleva scendere il prima possibile.

Approdati a Santa Maria Elisabetta, gli agenti hanno deciso di approfondire i controlli. La coppia era nervosa. Troppo nervosa. Assieme a dei colleghi del Lido, quindi, i poliziotti hanno identificato i compari e li hanno portati al Posto di polizia di via Dardanelli. Dove sono stati perquisiti in maniera più minuziosa.

A quel punto sono saltate fuori anche le bustine che aveva nascosto nelle mutande. Inevitabile per lui l'arresto, cui si aggiunge anche l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale per il filo da torcere che ha dato alle forze dell'ordine durante il trasferimento alla questura di Santa Chiara. L'altro bengalese, di 33 anni, è stato segnalato in prefettura come assuntore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento