Cronaca Strada Madonna Marina

Nasconde la droga tra i cassonetti, denunciato presunto pusher

L'uomo passava le sue giornate chiedendo l'elemosina ai clienti del supermercato di Chioggia, ma per i poliziotti il suo scopo era un altro

Le dosi di marijuana sequestrate

Passava le sue giornate davanti a un supermercato, apparentemente per elemosinare qualche euro dai clienti. In realtà il 40enne di origine nigeriana che si vedeva tutti i giorni nel parcheggio in strada Madonna Marina a Chioggia aveva un vero e proprio deposito di droga tra i bidoni della spazzatura del supermercato e, per gli agenti del commissariato locale, lo scopo dell'uomo era quello di vendere gli stupefacenti ad una rete di clienti abituali. L'extracomunitario, sorpreso dalla polizia, è ora stato denunciato a piede libero.

ATTENTA OSSERVAZIONE – Gli agenti del commissariato di Chioggia tengono da tempo sotto controllo la zona di strada Madonna Marina e nelle ultime settimane avevano notato gli atteggiamenti sospetti dello straniero. L'uomo passava le sue giornate vicino alla pensilina con i carrelli della spesa del supermercato, chiedendo l'elemosina ai clienti, ma i poliziotti sospettavano da tempo che avesse altri scopi. La svolta il 3 maggio, quando gli osservatori del commissariato hanno notato che l'uomo, prima di andare nella zona dei carrelli, aveva nascosto qualcosa tra i bidoni dell'immondizia vicini. Gli agenti hanno quindi perquisito l'uomo, senza trovargli addosso niente di compromettente, ma quando hanno esaminato anche i cassonetti è emersa la verità.

PACCHETTI PRONTI – Tra la spazzatura i poliziotti hanno infatti recuperato un involucro con dentro quasi 20 grammi di marijuana, già divisa in 12 piccoli sacchettini termosaldati. Il cittadino nigeriano, davanti alla droga, si è visto costretto ad ammettere il possesso, ma ha insistito nel dire che si trattava di dosi per uso personale. La giustificazione non ha però convinto gli agenti, una simile quantità di droga, così accuratamente divisa in sacchetti già pronti, ha infatti portato i poliziotti a sospettare che l'uomo intendesse venderla ad alcuni clienti abituali. L’uomo è stato alla fine denunciato a piede libero per detenzione di droga ai fini di spaccio. Il nigeriano è uno degli immigrati che fino a qualche mese fa avevano beneficiato del progetto internazionale “Emergenza Libia”, in possesso quindi di regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari ancora valido. L'uomo è stato quindi segnalato per procedimento amministrativo, la sua denuncia verrà quindi presa in considerazione al momento del rinnovo del permesso di soggiorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde la droga tra i cassonetti, denunciato presunto pusher

VeneziaToday è in caricamento