rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Dorsoduro / Calle delle Case Nuove

Operaio insospettabile con la camera da letto piena zeppa di marijuana

D.S., 30enne di origine pugliese, è stato sorpreso nella sua abitazione di via delle Case di Marghera con 850 grammi di droga. Sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato circa 8.500 euro

Operaio. Incensurato. La sua abitazione di Marghera però era diventata un magazzino zeppo di marijuana. Nemmeno gli agenti della squadra mobile che sono arrivati a perquisire l'abitazione di D.S., 30enne di origine pugliese, in via delle Case Nuove forse si aspettavano di trovare 850 grammi di droga stipati nella camera da letto. Già prima di aprire la porta della stanza con ogni probabilità gli operatori hanno sentito il classico odore pungente della marijuana. Varcata la soglia della camera da letto, poi, non hanno avuto più dubbi.

Gli inquirenti sono arrivati al 30enne, arrestato il 14 gennaio, monitorando i suoi movimenti. Sapevano che la cerchia di frequentazioni di cui si attorniava non era "raccomandabile". Una volta raccolti indizi sufficienti per poter ottenere un decreto di perquisizione è scatta l'operazione.  

La droga sequestrata, una volta immessa sul mercato al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 800 dosi, per un valore di circa 8mila 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio insospettabile con la camera da letto piena zeppa di marijuana

VeneziaToday è in caricamento