menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turista perde il controllo del suo drone, l'aeroplanino si schianta a San Marco

E' accaduto lunedì pomeriggio nel salotto buono di Venezia. Nei guai un turista statunitense per cui si sta vagliando la possibilità di reati penali. Lui si trovava a Punta della Dogana

Perde il controllo del drone, che si schianta in piazza San Marco. E' accaduto lunedì pomeriggio, e sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale attivi nell'area marciana, che dal fine settimana in poi hanno effettuato anche diversi sequestri di merce di venditori abusivi (nascosta spesso nelle cellette dei contatori) e tolto lucchetti dai ponti.

Fatto sta che l'episodio più curioso ha messo nei guai un turista americano che evidentemente deve aver perso il contatto con il marchingegno volante, del peso di 2 chili. Il drone, di colore bianco e piuttosto costoso, è in grado di scattare foto e immortalare video dall'alto, ma deve essere comandato a distanza (e bisogna avere i permessi dell'Enac per usarlo nel centro storico lagunare). Se il contatto si perde, ecco che è destinato a cadere a peso morto a terra.

Purtroppo per il giovane è successo nel salotto più famoso del mondo e avrebbe potuto anche fare male a qualcuno. Il visitatore americano, di 35 anni, è stato di conseguenza multato (dovrà pagare 50 euro), ma si sta vagliando la sua situazione per capire se non vi siano estremi per un illecito penale. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia municipale, che ha sequestrato il drone. Successivamente reclamato dal proprietario dopo circa mezz'ora di ricerche. Si è messo nei guai da solo praticamente. Il 35enne aveva intenzione di tenere tutto sotto controllo da Punta della Dogana con un iPad. Ma qualcosa con il Gps è andato storto. 

Come detto, questo è stato solo uno degli interventi della polizia municipale di San Marco. Martedì, infatti, è stato svolto servizio  di rimozione di quei lucchetti che continuano ad essere agganciati alle ringhiere dei ponti da parte di turisti non proprio "innamorati" di Venezia. Sono stati rimossi con una grossa trancia 157 lucchetti di varie dimensioni, liberando in tal modo da quell’inutile “peso” due ponti appena al di fuori della piazza.


In materia di contrasto al commercio abusivo sono stati effettuati nel pomeriggio e nella serata di lunedì, una serie di controlli che hanno permesso di trovare materiale vario (quali ombrellini, palline, dardi luminosi, selfie e rose per un totale di 269 pezzi), merce  celata in contatori e anfratti.  Sempre nella giornata di lunedì personale della Municipale è intervenuto in soccorso di una persona disabile rimasta bloccata con la propria carrozzina in centro alla piazza. L’intervento dell’agente, ha permesso di risolvere il problema di natura elettromeccanica che aveva bloccato il mezzo, permettendo così al turista di riprendere la sua visita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento